21:17 mercoledì 19.09.2018

Manifestazioni ed Eventi

Home   >>  Rubriche - Manifestazioni ed Eventi   >>  Articolo
La mia chimera è un sogno: ''Da qui nasce il museo Alessandro Marchetti''
In un convegno affiancato da una mostra il primo atto verso la costituzione del museo dedicato a uno dei padri della storia del volo umano

18-06-2018 - A 26 anni, da solo, appena due anni dopo aver assistito agli avveniristici esperimenti di Wright e Calderara sul campo di Centocelle a Roma, progettò e costruì un aereo: ‘Chimera’. Il suo nome era Alessandro Marchetti (1884-1966), giovane ingegnere dal futuro sorprendente. Il luogo era Cori, suo paese natale, oggi in provincia di Latina, che vuole riscoprire e far riscoprire la straordinaria avventura professionale di uno dei padri della storia del volo umano.
Il 30 giugno e 1 luglio p.v. il Comune di Cori ospiterà LA MIA CHIMERA È UN SOGNO – Giornate di studio, arte, poesia in omaggio al genio visionario dell’Ingegnere aeronautico Alessandro Marchetti, atto di inizio del percorso che terminerà con la creazione di un’ala nell’attuale museo cittadino dedicata a questo visionario del volo.
La due giorni si articolerà in tre momenti fondamentali:
1. Sabato 30 giugno, la biblioteca civica Elio Filippo Accrocca accoglierà il convegno ‘Marchetti a Cori: cosa resta?’, organizzato nell'ambito del progetto ScaffALI-Città Lepine finanziato dalla Regione Lazio. L’incontro partirà da una ricognizione delle tracce bibliografiche e archivistiche presenti sul territorio con il coinvolgimento di esperti di diversi ambiti disciplinari: storico (Gregory Alegi, docente di Storia dell’Aeronautica; Paolo Varriale, Museo Baracca), bibliografico (Gherardo Lazzeri, curatore Bibliografia Aeronautica Italiana 1937-2000), archivistico (Francesca Garello, archivista), espositivo/museale (Max Pinucci, MB Vision; Maurizio Longoni, Parco-Museo Volandia). I risultati della giornata ScaffALI saranno divulgati mediante la produzione di Atti, in forma cartacea (per la distribuzione alle biblioteche del territorio e specializzate) ed elettronica.
2. Domenica 1 luglio, nel Chiostro del Complesso Monumentale di Sant’Oliva si terrà la cerimonia pubblica di sottoscrizione del Patto di Gemellaggio tra i Comuni di Cori (LT) e Sesto Calende (VA), dove Marchetti visse e operò, per la cooperazione nella comune memoria dell’Ingegnere aeronautico Alessandro Marchetti. Nell’occasione saranno esposti disegni, oggetti e progetti donati alla città di Cori dal Gruppo di Lavoratori seniores SIAI MARCHETTI e dall’Historical Group Savoia Marchetti.
3. Domenica 1 luglio, sempre nella biblioteca Elio Filippo Accrocca sarà inaugurata la mostra “Fogli volanti”, a cura del critico d’arte Mauro Carrera, che raccoglierà contributi artistici e poetici di vari autori, provenienti da tutto il territorio nazionale, sul tema del volo; “fogli volanti” su cui i creativi tracceranno le loro idee, i loro progetti, i loro sogni. Le opere, così raccolte in una antologia all’apparenza effimera, confluiranno come primo nucleo artistico, insieme alle donazioni di cui si è detto, nel patrimonio del costruendo Museo dedicato dal Comune di Cori al suo illustre e ingegnoso concittadino.
Nota biografica
Alessandro Marchetti (1884-1966) fu tra i maggiori progettisti aeronautici d’Italia, indubbio protagonista della tecnologia e dell’industria aeronautica italiana della prima metà del 20° secolo, della quale attraversò l’intera parabola con macchine simboliche quali l’idrovolante S.55 delle grandi crociere collettive attraverso l’Atlantico, l’aerosilurante S.79 della seconda guerra mondiale e il quadrimotore S.95 della ripresa dei voli di linea nel dopoguerra.
Nato a Cori (LT) nel 1884 - dove riposa nella cappella di famiglia - e laureatosi in ingegneria a Roma, fu affascinato dal volo degli uccelli sui Monti Lepini, in provincia di Latina, tanto da costruire nel 1910 il suo primo aereo, “Chimera”, e conseguire nel 1916 il brevetto di pilota. Nel 1921 sottoscrisse un accordo per rilevare il controllo della SIAI (Società Idrovolanti Alta Italia) Savoia, che da allora aggiornò la propria ragione sociale in SIAI-Marchetti (e poi ancora in SIAI Savoia-Marchetti). Sotto questo nome furono costruiti migliaia di aerei e idrovolanti, compresi alcuni dei progetti italiani più famosi, come il caccia MVT (1918, primato mondiale di velocità nel 1919), l’idrovolante S.55 (1924, protagonista delle trasvolate atlantiche di Italo Balbo), l’S.64 dei primati di distanza (1928), l’aerosilurante S.79 (1934, costruito in ben 1.350 esemplari) e l’aereo da trasporto S.82 (1940). Tra i progetti non realizzati, persino un pionieristico elicottero (1920). Nel dopoguerra Marchetti gestì l’azienda fino al 1960. Dopo il ritiro del fondatore, la SIAI Marchetti ha prodotto il monomotore SF.260 (1964), costruito in circa 900 esemplari usati in 26 paesi e in servizio in Italia presso il 70° Stormo di Latina. Nel 1996 la società è confluita in Aermacchi (oggi Leonardo), che continua la produzione dell’SF.260 e del jet S.211 (1981, ora ribattezzato M-345).
Il 12 settembre 2003 Poste Italiane ha emesso in suo onore un francobollo celebrativo.
L’ingegnere Alessandro Marchetti è stato di certo un visionario del volo e un grande e moderno uomo d’impresa con un forte orientamento all’innovazione tecnologica e con uno spiccato senso della comunicazione e del marketing. Sotto la sua direzione tecnica furono progettati, brevettati e, in larga parte, industrializzati e prodotti numerosi modelli di idrovolanti e aerei, molti dei quali ottennero fama internazionale per le loro eccezionali performance.
Lo spirito e il know-how della SIAI Marchetti vivono ancora nell’industria aerospaziale italiana e internazionale, confluiti, di volta in volta, nelle nuove società che li hanno ereditati.



Alessandra Tabolacci
 
  
  Manifestazioni ed Eventi
19-09-2018 - L’Aquila, 16 settembre 2018 - Sul piazzale della storica Basilica di Collemaggio, simbolo della città capoluogo abruzzese, si è svolta la cerimonia...
15-09-2018 - ''Socrate sosteneva che il modo migliore per avere una buona reputazione è agire per ciò che si desidera apparire. Noi della Marina sappiamo come...
14-09-2018 - E’ stato inaugurato il 9 settembre scorso il primo volo non-stop da Milano Malpensa a Bangkok, la terza nuova destinazione internazionale, dopo New...
08-09-2018 - Sabato 8 settembre, nella sala consiliare del Comune lombardo, firmato il patto conclusivo del gemellaggio tra le città di Cori (LT) e Sesto Calende...
08-09-2018 - Il giorno 8 settembre 2003, avveniva l'iscrizione al Tribunale di Velletri, sezione Stampa, di Cybernaua InformAction Magazine. Il giornale incominciò...
28-08-2018 - Anche quest’anno l’agosto messinese si è distinto per molte manifestazioni culturali importanti. Una in particolare, ospitata nell’antico salone...