11:57 martedì 19.02.2019

Manifestazioni ed Eventi

Home   >>  Rubriche - Manifestazioni ed Eventi   >>  Articolo
Passaggio del paracadute
Tra gli allievi, giovani appartenenti alle forze armate e figli d'arte, che hanno deciso di sperimentarsi ed entrare nella famiglia dei Bascoamaranto

15-10-2018 - Al cospetto delle massime autorità militari e civili della Città dell'Aria, davanti al Monumento eretto in onore della Medaglia d'oro al Valor Aeronautico, tenente Maurizio Simone, sito a lato destro dell'entrata nord dell'aeroporto militare "A. Barbieri" di Guidonia, si è svolta la cerimonia del Passaggio del Paracadute del XVIII corso di paracadustimo della Sezione Anpd'I di Guidonia, Tivoli, V. Aniene "Cap. Inc. par. Alessandro Romani".
Diversi gli allievi, tra cui giovani appartenenti alle forze armate e figli d'arte, che hanno deciso di sperimentarsi ed entrare nella famiglia dei Bascoamaranto, scegliendo di fare l'esperienza con gli istruttori della Sezione tiburtina.
Il ''passaggio del paracadute'' che di consueto avviene tra il corso precedente e l'attuale, in questa particolare cerimonia ha visto lo scambio del paracadute tra i giovani allievi e gli anziani della Sezione, proprio per sottolineare che con il passaggio del paracadute e quindi con il grido: "te lo affido", da parte degli anziati e "ne sarò degno", in risposta da parte dei futuri paracadutisti, si rafforza il vincolo di fratellanza tra l'esperienza e quello che sarà il futuro.
Il paracadute è il simbolo di unione e di collaborazione tra coloro che si trovano a "volare" sospesi nell'aria.
E' stato proprio il paracadute che ha sancito una strana, seppur così si vuole chiamare, amicizia nata tra il cielo della città di Guidonia.
Nel 1985, il 18 dicembre, il tenente paracadutista della Pattuglia Acrobatica Falchi Blu, proprio per aiutare un suo allievo, il caporale Cosimo Cavallo, al quale per un difetto non si apriva il paracadute, non ha esitato, noncurante del pericolo, di lanciarsi dietro di lui per azionare il paracadute di emergenza,
Purtroppo, in questa vicenda chi è sopra a tutto ha deciso diversamente: i due falchi, sono morti schiantandosi a terra: Maurizio Simone è stato insignito della Medaglia d'oro al valor Aeronautico.
Il suo animo, il coraggio e il temperamento si legge negli occhi dei suoi colleghi Falchi Blu, ormai sciolti come gruppo acrobatico ed accorparti al 17° Stormo di Furbara, acquisendo la qualifica professionale di Incursori dell'Aria.
Una vicenda che l'Aeronautica Militare non dimentica mai di commemorare.
Non dimenticano i paracadutisti di Guidonia e non dimenticano gli aviatori della Valle del Liri, la cui Sezione dell'Aeronautica Militare è intitolata a Simone.
Presenti alla cerimonia, il sindaco di Guidonia Barbet, il maggiore Tosone in rappresentanza del colonnello Frare, attuale comandante del 60° Stormo, rappresentanti delle Associazioni in congedo e di quelli che un tempo componevano il gruppo dei Falchi Blu, rappresentato dall'attuale comandate della Scuola di Aerocooperazione, generale b. Riccardo Rinaldi, accompagnato dai marescialli Romanzi e Chiloiro.




Redazione
 
  
  Manifestazioni ed Eventi
18-02-2019 - L’accensione del tripode in piazza del Magistrato a San Candido in Pusteria ha dato ufficialmente avvio alla 71^ edizione dei Campionati Sciistici...
12-02-2019 - I campionati Sciistici delle Truppe Alpine, giunti alla 71esima edizione, prenderanno avvio domenica 17 febbraio a San Candido e si protrarranno con...
11-02-2019 - Significativo il contributo dell'Esercito al Grand Prix FIE – Trofeo “Inalpi”, la tappa italiana del circuito di Coppa del Mondo di fioretto maschile...
11-02-2019 - L'appuntamento con il Sei Nazioni 2019 è in piena attività: un'occasione per immergersi nell'universo del rugby e vivere un'esperienza speciale di...
01-02-2019 - L’evoluzione che i concetti di difesa e di sicurezza hanno avuto negli ultimi anni, sia a livello nazionale che internazionale, ha progressivamente...
28-01-2019 - Il 24 gennaio scorso, ha avuto inizio il ciclo di conferenze di orientamento organizzate dalla Scuola Sottufficiali dell’Esercito in favore degli...