00:17 mercoledì 20.03.2019

Manifestazioni ed Eventi

Home   >>  Rubriche - Manifestazioni ed Eventi   >>  Articolo


foto di: SME
Inaugurati i CaSTA 2019, Campionati Sciistici delle Truppe Alpine
Alla presenza della ministra della Difesa Elisabetta Trenta, acceso il tripode a San Candido

18-02-2019 - L’accensione del tripode in piazza del Magistrato a San Candido in Pusteria ha dato ufficialmente avvio alla 71^ edizione dei Campionati Sciistici delle Truppe Alpine, il 17 febbraio scorso.
Alla presenza della ministra della Difesa Elisabetta Trenta, accompagnata dal Capo di Stato Maggiore dell’Esercito, generale di Corpo d’Armata Salvatore Farina, del presidente del Consiglio regionale Roberto Paccher, del Commissario di Governo di Bolzano Vito Cusumano e dei sindaci dei quattro comuni ospitanti la manifestazione.
Nati nel 1931 per valutare l'addestramento dei soldati da montagna, i CaSTA si sono evoluti nel tempo fino a diventare un importantissimo momento addestrativo e un’occasione di condivisione di tecniche alpinistiche con uno sguardo sempre più attento alla sicurezza che, nell’edizione 2019, vedrà impegnati oltre 2000 militari; in tale contesto il plotone del 7° Reggimento Alpini di Belluno ambisce a vincere per il terzo anno consecutivo il prestigioso Trofeo Buffa.
Oggi, come ieri, uomini e donne in uniforme si ergono a baluardo della salvaguardia degli irrinunciabili valori di democrazia e libertà; i CaSTA sono una competizione che dimostra i valori collettivi riferiti alle capacità di sopravvivenza, mobilità ed efficienza operativa di intere unità in ambiente montano, coniugandoli alla componente sportiva e del mantenimento della forma fisica, che sono princìpi fondamentali della vita di un militare”, ha sottolineatoTrenta nel suo intervento.
Farina ha ricordato che essere alpini significa affrontare le sfide del soldato in un ambiente altamente proibitivo, ma allo stesso tempo vera scuola di vita in grado di temprare il fisico e soprattutto il carattere. Il singolo combattente, l’uomo, è il centro della Forza Armata e questo trova conferma qui, tra le montagne, dove le innovazioni tecnologiche e dei materiali possono costituire un valido ausilio, come lo è il progetto “soldato sicuro” a cui, insieme al Vertice della Difesa, l’Esercito sta dedicando energie e risorse per implementare sempre di più le capacità e la sicurezza del singolo uomo e delle Unità in chiave duale.
Le diverse gare e le due esercitazioni in programma ha evidenziato il generale Claudio Berto, comandante delle Truppe Alpine sintetizzano l’addestramento delle diverse unità alpine e le capacità acquisite di operare in fase di soccorso, come parte di un sistema che impiega strumenti e soggetti diversi in uno sforzo comune sempre ispirato alla salvaguardia della popolazione in difficoltà”.
A gareggiare nelle montagne venete e altoatesine non solo soldati italiani; sono dieci le delegazioni straniere presenti ai Campionati, alcune presenti da anni, altre affluite per la prima volta come il Kazakistan.





Redazione
 
  
  Manifestazioni ed Eventi
19-03-2019 - Al match tra Italia e Francia, giocato sabato scorso allo Stadio Olimpico, la Difesa ha partecipato con atleti dei gruppi sportivi militari, paralimpici...
19-03-2019 - Il 18 marzo scorso, firmata a Palazzo Arsenale il rinnovo della convenzione fra il Comando per la Formazione e Scuola di Applicazione dell’Esercito...
14-03-2019 - Il 14 marzo scorso, nell’Aula “M.O.V.M. Capitano Veterinario Paolo Braccini” del Centro Militare Veterinario di Grosseto (CEMIVET), è stato presentato...
12-03-2019 - Il 10 marzo scorso, trenta atleti della Scuola sottufficiali dell’Esercito hanno partecipato alla 45ª edizione della Roma-Ostia Half Marathon, sulla...
11-03-2019 - Circuiti stampati, microprocessori, led, ma anche cellulari, computer, video, robot e droni. Saranno questi i protagonisti di “Expo Elettronica”,...
09-03-2019 - Nella storica cornice dell’Accademia Militare di Modena gli allievi ufficiali del 200° Corso “Dovere” hanno prestato solenne giuramento di fedeltà...