20:13 venerdì 10.07.2020

Recensioni

Home   >>  Rubriche - Recensioni   >>  Articolo
''La difesa dell'Europa''
Un libro di Preziosa e Velo che mette in rilievo una questione ancora non risolta e problemi sempre attuali con cui ci confrontiamo

19-07-2019 - ‘’La difesa dell’Europa’’ è un libro di grande attualità, scritto da Pasquale Preziosa e Dario Velo e pubblicato da Cacucci Editore.
Mette in rilievo una questione ancora non risolta e problemi sempre attuali con cui ci confrontiamo.
Sottolineano i due autori come, attualmente, sia possibile concepire con modalità diverse sia la “difesa europea” sia la ‘’difesa dell’Europa”.
Due concetti che si rivelano interdipendenti.
E nello sviluppo dei quali la politica dovrebbe assumersi il compito primario di studiare quali forme di organizzazione possano essere le più consone.
Prima di tutto occorre evitare il grande rischio della “guerra che rimette tutto in gioco” nel momento in cui la politica fallisce.
Quindi, ma contemporaneamente, occorre trovare il modo di costruire una nuova statualità europea, un concetto di difesa che contribuisca all’affermazione di un ordine internazionale evolutivo che garantisca la pace.
Sembrano parole facili, espressione di un pensiero condivisibile.
Ma, in realtà, non è così semplice la realizzazione di una “Difesa Europea” a causa della costante volontà di ogni nazione di “sviluppare” le proprie strategie.
Risalendo nel tempo, Preziosa ci ricorda alcune date importanti e alcuni nomi importanti, tra i fondatori di quella che sarebbe poi diventata la cosiddetta “Unione europea”.
Il primo tentativo di fondare una difesa europea ‘’Comunità Europea di Difesa’’ (C.E.D.)
fu avviato da Jean Monnet, politico e consigliere economico francese, lo stesso che ideò e fondò la C.E.C.A. (Comunità Europea del Carbone e Acciaio)
Era l’anno 1950 e palese era la necessità di rendere l’Europa forte nei confronti dell’Unione Sovietica.
Come ben descrivono gli autori in modo sintetico, ma preciso, fu il momento favorevole alla Germania che, con la sua industria siderurgica potente rappresentata dalla Ruhr, sarebbe stata coinvolta nella costituzione della Comunità cessando così di essere una minaccia per gli altri Paesi europei.
In contrapposizione alla strategia di Monnet, che nel libro è ben descritta, il politico e scrittore italiano Altiero Spinelli antepone la propria, ispirata alla federazione degli Stati Uniti.
Le due strategie tuttora sono alla base delle discussioni che si susseguono alla ricerca di una corretta unificazione europea e ad una difesa dell’Europa.
All’epoca, ancora sotto la minaccia della guerra fredda, la soluzione immediata e più efficace per una difesa dei Paesi europei si rivelò essere rappresentata dalla NATO.
Ancora molto valida.
L’analisi approfondita di Preziosa e Velo descrive anche l’importanza dell’industria della difesa, sottolineando le differenze tra industria della difesa europea e industrie della difesa nazionali mettendo in risalto come siano fondamentali la programmazione ed il mercato e, in cima a tutto, l’individuazione di una nuova forma di statualità federale in via di definizione dell’Unione Europea.
Si legge con interesse e resta un utile vademecum.


Maria Clara Mussa
 
  
  Recensioni
31-05-2020 - Sono passati quarant’anni da quel drammatico giorno (27 Giugno 1980). Un dramma per le vittime e per i loro parenti che ne hanno sofferto per anni...
27-12-2019 - Battaglie aeree e aeronavali; spionaggio aereo; imprese temerarie; Guerra Fredda; progresso tecnico degli aerei e del loro armamento, come l’avvento...
03-12-2019 - Dopo il congedo dalla Legione straniera dove ha servito per 23 anni, Danilo Pagliaro ritorna sulla sua esperienza, con uno sguardo ancora più obiettivo,...
21-11-2019 - La Ryanair vola in 37 nazioni e nell’anno 2018 ha trasportato 142 milioni di passeggeri. Una media di 3.800.000 passeggeri per ogni nazione servita....
19-08-2019 - Dice in prefazione Luca Parmitano, pilota sperimentatore dell’Aeronautica e astronauta del’Esa: “Questo libro è uno strumento per orientarsi...
06-08-2019 - Per comprendere nella corretta luce ciò che è circolato, ancora circola e continuerà a circolare (almeno fino a quando verrà liquidato l’ultimo...