06:49 giovedì 04.06.2020

Manifestazioni ed Eventi

Home   >>  Rubriche - Manifestazioni ed Eventi   >>  Articolo
Gratuità, generosità, volontà collaborativa, sinergia istituzionale
Il volontariato, premiato il 31 agosto durante la VII edizione del Premio Internazionale ''Una mano amica''

09-09-2019 - Quattro parole chiave: gratuità, generosità, volontà collaborativa, sinergia istituzionale, per denotare un unico concetto: il volontariato. Sono emerse durante gli interventi che si sono alternati sabato 31 agosto in piazza Matteotti a Calabritto, durante la VII edizione del Premio Internazionale "Una mano amica", rivolto a chi si e’ distinto per umanità, solidarietà e nel volontariato in Irpinia, in Italia e nel mondo, promosso unitamente dall’associazione Pubblica Assistenza Aurora di Calabritto e dall’Associazione Alta Irpinia Lioni in collaborazione con il periodico locale Lu Bannaiuolu.”
Nella piazza principale del paese c'erano volontari provenienti da Lazio, Campania e Basilicata, oltre centocinquanta divise multicolore per rappresentare le loro associazioni. E con loro autorità istituzionali, religiose e militari ad arricchire la folta platea. A presentare la serata il giornalista Gelsomino Del Guercio, originario di Calabritto.
E' stato assegnato il riconoscimento per la sezione "Umanità e solidarietà" a cura dell'associazione "Alta Irpinia Lioni" ad alcune associazioni, tra le quali l'Associazione Nazionale Carabinieri di Sabaudia, con una delegazione capeggiata dal maresciallo Enzo Cestra, fondatore dell'associazione.
Nonostante un grave lutto avuto poche ore prima della manifestazione, l'ANC ha voluto essere presente a Calabritto ed evidenziare il proprio impegno nella zona del Circeo su terra, mare e cielo, poiché tra le poche associazioni italiane ad essere dotata di una componente aerea per il monitoraggio del territorio.
Gli altri riconoscimenti sono andati al luogotenente dei Carabinieri, il maresciallo Virginio Gaeta, comandante della stazione di Lioni, e al dottor Feliciano Preziuso. Gaeta e Preziuso hanno avviato un percorso comune di impegno nel volontariato "silenzioso". Entrambi irpini, iscritti al Sacro Ordine Costantiniano di San Giorgio, sono in prima linea per i bisognosi. Hanno contribuito alla realizzazione dell'isola neonatale presso l'Azienda Ospedaliera "Moscati" di Avellino, e sono stati impegnati in iniziative di solidarietà a favore delle popolazioni dell'Afghanistan, per citare due delle numerose iniziative da loro animate. Gaeta e Preziuso, nei loro interventi, hanno spiegato come il volontariato sia una sorta di "scintilla" che scocca dal cuore. A consegnare il riconoscimento, il sindaco di Lioni Yuri Gioino e l'assessore del Comune Anna D'Amelio.

Redazione
 
  
  Manifestazioni ed Eventi
24-05-2020 - In occasione delle celebrazioni per il 74° anniversario della proclamazione della Repubblica, la Pattuglia Acrobatica Nazionale (PAN) effettuerà una...
22-05-2020 - Centoquattro anni or sono, in uno dei momenti maggiormente decisivi della Grande Guerra, le unità automobilistiche dell'Esercito furono in grado di...
19-05-2020 - Nell’aula magna del 3°Stormo allestita in modo da rispettare il distanziamento sociale imposto dalle norme anti Covid-19 gli studenti dell’Istituto...
10-05-2020 - Nell’ambito delle celebrazioni per la ricorrenza del centenario della Beata Vergine di Loreto quale “Patrona degli Aeronauti”, tra le varie iniziative...
13-04-2020 - Il nucleo ANC Sabaudia 147(Associazione Nazionale Carabinieri) coordinato e presieduto dal suo presidente Enzo Cestra dal 5 marzo 2020, su richiesta...
11-04-2020 - E’ una ricorrenza pasquale che non dimenticheremo questa del 2020. Una Pasqua che racchiude però la speranza di una resurrezione per tutti, con...