15:46 martedì 29.11.2022

Notizie dal Mondo

Home   >>  News - Notizie dal Mondo   >>  Articolo
Massacro in Kurdistan iraniano
Continuano le proteste notturne nelle città curde dell'Iran; guerra in Mahabad secondo He Ngao (Hengaw Human Rights Organization)
21-11-2022 - Almeno 70 bambini sono stati uccisi durante la rivolta nazionale degli iraniani contro la Repubblica islamica
Diverse città curde dell'Iran hanno assistito alla continuazione delle proteste pubbliche ieri sera, nonostante la pesante repressione delle forze di sicurezza e delle forze dell'ordine.
Secondo i rapporti, la gente nelle città di Piranshahr, Paveh, Marivan, Sanandaj e Javanrood è scesa in piazza domenica 20 novembre a sostegno della popolazione di Mahabad.

Mahabad è stata teatro di proteste di massa sabato scorso, dopo il funerale di Kamal Ahmedpour, una delle vittime delle proteste in corso. Nei giorni scorsi attivisti per i diritti umani hanno descritto la situazione in questa città come "in guerra" e hanno messo in guardia contro le "brutali" uccisioni da parte della Repubblica islamica dell'Iran nelle aree curde.
Secondo i rapporti, le forze di sicurezza sono state ampiamente dispiegate a Mahabad con veicoli blindati e armi pesanti.

Anche i cittadini di Mahabad si sono riuniti per le strade di questa città e hanno cantato slogan come "Morte a Basiji" e "Morte a Sepahi".
Nei giorni scorsi sono state segnalate interruzioni di Internet ed elettricità in alcune parti di questa città.
Attivisti curdi per i diritti umani hanno denunciato l'uccisione di almeno tre manifestanti, tra cui un bambino, scesi in piazza a Javanrud e Piranshahr per sostenere Mahabad, contro cui le forze di sicurezza della Repubblica islamica hanno sparato.
Ieri sera le forze di sicurezza e l'IRGC hanno sparato contro i partecipanti alla cerimonia funebre della carovana di Qadir Shukri, una delle vittime delle proteste a Piranshahr.
I report indicano anche che le forze di sicurezza del regime degli Ayatollah hanno sparato contro i cittadini in protesta a Piranshahr domenica sera con armi militari.
Secondo “Heh Ngao” (Hengaw Human Rights Organization) le forze della Repubblica islamica hanno bombardato anche la città di Javanroud nella provincia di Kermanshah per reprimere le proteste.
Va notato che le forze dell'IRGC sono nella lista del terrore degli Stati Uniti d'America, questa forza terroristica è responsabile della maggior parte del male in Medio Oriente.

Il team legale di He Ngao, nel valutare le azioni sanguinarie della Repubblica islamica nelle ultime 24 ore nelle città del Kurdistan, sostiene che queste uccisioni mirate di massa vengono commesse contro i curdi con specifici intenti criminali: genocidio.

Massacre in Kurdistan, Iran
The continuation of night protests in the Kurdish cities of Iran;  the "war" situation in Mahabad
 At least 70 children were killed during the protests, in the continuation of the nationwide uprising of Iranians against the Islamic Republic
Various Kurdish cities of Iran witnessed the continuation of public protests last day and evening despite the heavy repression of the security and law enforcement forces.
According to reports, people in the cities of Piranshahr, Paveh, Marivan, Sanandaj and Javanrood came to the streets in support of the people of Mahabad on Sunday, November 20.

Mahabad was the scene of mass protests on Saturday after the funeral of Kamal Ahmedpour, one of the victims of the current protests. In recent days, human rights activists have described the situation in this city as "warlike" and have warned against the "brutal" killings of the Islamic Republic of Iran in Kurdish areas.
According to reports, security forces have been widely deployed in Mahabad with armored vehicles and heavy weapons.

Citizens of Mahabad also gathered in the streets of this city and chanted slogans such as "Death to Basiji" and "Death to Sepahi".
In the past days, there were reports of internet and electricity cuts in some parts of this city.
Kurdish human rights activists have reported the killing of at least three protesters, including a child, who came to the streets in Javanrud and Piranshahr to support Mahabad by firing from the security forces of the Islamic Republic.
Last night, the security forces and the IRGC shot at the participants in the funeral ceremony of the Qadir Shukri caravan, one of the victims of the protests in Piranshahr.

The reports also indicate that the security forces of the Ayatollah regime fired upon the protesting citizens in Piranshahr with military weapons on Sunday evening.
According to "Heh Ngao", (Hengaw Human Rights Organization), the forces of the Islamic Republic also shelled the city of Javanroud in Kermanshah province in order to suppress the protests.
It should be noted that the IRGC forces are on the terror list of the United States of America, this terrorist force is responsible for most of the evil in the Middle East.

He Ngao's legal team believes in observing the killings of the Islamic Republic in the last 24 hours in the cities of Kurdistan. These mass targeted killings are being committed against the Kurds with specific criminal intent. This specific intention of the criminals is the most important element of the realization of genocide in international law







Jhanger Alee Malah
 
  


 
‘’Extrema Ratio’’, venticinque anni di audacia e creatività
Un nome ed una sigla che rappresentano un fiore all’occhiello dell’artigianato...
Nella giornata del ricordo dei caduti militari e civili
A Marino, nel Museo civico Umberto Mastroianni, un convegno sulla battaglia di...
1923 – 2023: 100 anni di storia dell’Aeronautica Militare
Raccontati in modo inedito attraverso il Calendario 2023 ideato dalla redazione...
  Notizie dal Mondo
25-11-2022 - L’U.S. Air National Guard (ANG) ha emesso una raccomandazione di impiego per la contromisura “expendable”...
23-11-2022 - Presso la base aerea di Ali Al Salem in Kuwait, si è svolta la cerimonia di avvicendamento alla direzione...
22-11-2022 - In risposta alle nuove restrizioni dei talebani sulle donne afghane, EP. Roberta Metsola, presidente del Parlamento...
21-11-2022 -  È iniziata il 14 novembre e si concluderà il 25 novembre prossimo l’esercitazione internazionale interforze Falcon...
21-11-2022 - Il comandante Operativo di Vertice Interforze (COVI), generale Figliuolo ha concluso una visita di due giorni...
21-11-2022 - Primo atterraggio di prova sulla nuova aviopista antartica progettata e realizzata da ENEA e Aeronautica Militare,...
Rubriche
“Abbiamo voluto ricordare in maniera sobria e allo stesso tempo informale,  i 105 anni...
L ’Associazione Nazionale Combattenti della Guerra di Liberazione, (ANC-FARGL) ha organizzato...
A Napoli, in Piazza del Plebiscito, gli allievi del 235° Corso Medaglia d’Oro al Valor...
 Al Museo Storico dei Motori e dei Meccanismi del Sistema Museale dell’Università di...
Insieme ai responsabili scientifici: Marcello Pani (direttore U.O.C. Farmacia Fondazione...
A Roma, il 18 novembre scorso, presso l’Auditorium Parco della Musica, nella sala Santa...
 I militari italiani del Contingente nazionale con in testa il loro comandante, generale...