05:56 lunedì 22.07.2024
''Giornata internazionale della donna'' celebrata nella missione Unifil (Libano)
All’insegna della serena convivenza, secondo la Risoluzione del Consiglio di Sicurezza delle Nazioni Unite su ''Donne, pace e sicurezza''
fotografie di: Daniel Papagni

12-03-2023 - L’otto Marzo, ’’Giornata internazionale della donna’’, è stato celebrato anche in Libano, ove il contingente italiano, attualmente il 187° Reggimento Folgore al comando del generale di Brigata Roberto Vergori, ha partecipato con tutti gli altri contingenti internazionali impiegati nella missione UNIFIL.
E’ stata un giornata all’insegna dell’importanza della donna, in questo caso delle donne che insieme ai loro colleghi operano attivamente in teatro libanese, in ottemperanza alla risoluzione Onu per il mantenimento della pace.
Il contingente italiano, in particolare, attua misure mirate al supporto della popolazione locale in un area nella quale la presenza di UNIFIL è ancora oggi fondamentale e irrinunciabile per garantire la stabilità del Paese e per mantenere gli equilibri di una zona che presenta ancora oggi notevoli complessità.
La celebrazione della giornata avvenuta a Naqura, secondo i principi della Risoluzione del Consiglio di Sicurezza delle Nazioni Unite su “Donne, pace e sicurezza”, documentata dal nostro valido fotoreporter Daniel Papagni, ha avuto come colonne sonore le canzoni dei militari italiani, esecuzioni di musiche con le cornamuse, balli eseguiti dai rappresentanti della Tanzania, l’esibizione di taekwondo dei soldati sud coreani e la preparazione dei cibi caratteristici delle varie nazioni impegnate in Unifil, offerti ai partecipanti anche in modo folcloristico.
Le cornamuse //www.cybernaua.it/video/video.php?idvideo=262
Una giornata, dunque, all’insegna della serena convivenza, celebrata nel Paese dei cedri che di serena convivenza ha tanto bisogno.
NOTA
La missione italiana in Libano, a guida Brigata Paracadutisti Folgore dal 2 Febbraio 2023, ha la responsabilità del Settore Ovest di UNIFIL (United Nation Interim Force in Lebanon) che si estende dalle aree periferiche della città di Tiro fino all’estremo sud del territorio libanese a ridosso dell’area di confine con Israele ed opera, sotto l’egida delle Nazioni Unite, con i compiti principali di monitorare e prevenire la cessazione delle ostilità,  di supportare le Forze Armate Libanesi nella condotta delle attività di controllo nel Sud del Paese, nonché di assistere la popolazione locale con i progetti di Cooperazione Civile e Militare.
Maria Clara Mussa


Extrema Ratio Knives Division

Esercitazione ‘’UNA ACIES 2024’’
Il Capo di Stato Maggiore dell’Esercito incontra a Monte Romano gli Ufficiali...
Extrema Ratio Roma per il Sistema Paese
‘’ERR Defence days’’ a Colle Salvetti, tecnologia e soluzioni per la Difesa...
‘’Afghanistan: situazione sotto controllo?’’
Convegno organizzato da ANPd’I, sezione ‘’Colline Romane’’ a Palazzo...
Cameri ‘’nozze d’argento’’ del comando aeroporto
Da venticinque anni il presidio è legato al territorio in una simbiosi perfetta...
Nat (North America Tour) 24 al via con la PAN
Gli MB-339PAN delle Frecce Tricolori sono arrivati in Quebec, prima tappa del...
G7: dalle stelle … alle sentine
Evento attesissimo, dai multiformi aspetti, dei quali il generale Carmelo Burgio...
Marina Militare celebra la propria Giornata
Cerimonia in commemorazione dell’impresa di Premuda del 10 giugno 1918
Arma dei Carabinieri al suo 210* anno dalla costituzione
Una cerimonia all'insegna della professionalità e dedizione in Patria e nelle...
Philippe Leroy, cieli blu
L’ultimo saluto al grande attore franco-italiano a Roma, avvolto dal paracadute...
Accusati di disastro ambientale per gli effetti di anni di esercitazioni militari nel poligono di Capo Teulada sono stati assolti
Avvicendamento del comandante dell’Operazione aeronavale europea EUNAVFOR MED alla presenza della sottosegretaria Rauti
Leader europeo nello sviluppo e produzione di missili mette in mostra e sue più significative capacità fornite alle forze armate
Interessante considerazione del generale Burgio sulla questione del ponte sullo stretto di Messina
Secondo il rapporto Bloomberg alcuni Paesi europei stanno valutando tale iniziativa
E il Parlamento che dovrebbe decidere di riesaminare le leggi sul sistema delle sanzioni, come dice il generale Burgio
incontri istituzionali con vertici militari e saluto ai militari italiani schierati nel Paese
‘’Torna a far capolino il vecchio sogno di togliere a chi ha per dare a chi non ha’’… ne parla il generale Burgio