06:00 martedì 01.12.2020
Carro Ariete in prima linea
Prosegue il piano di ammodernamento e riqualificazione della componente corazzata condotto dall’Esercito
fotografie di: Brigata Ariete

29-11-2020 - Prosegue nelle officine della 132^ Brigata corazzata "Ariete" il lavoro di manutenzione e di rimessa in efficienza dei carri armati C1 "Ariete", principale veicolo da combattimento corazzato dell'Esercito Italiano.

I meccanici e tutto il personale tecnico della Grande Unità corazzata, in particolare del Reggimento Logistico "Ariete", del 32° e 132° reggimento carri, supportati dal Comando Logistico e dalle unità dell'Esercito preposte al sostegno logistico, sono impegnati, fin dal mese di settembre, in varie attività per portare ai massimi livelli di efficienza e operatività i cingolati delle due unità carri di Tauriano e Cordenons.

I reggimenti carri stanno svolgendo le lavorazioni che prevedono interventi prettamente di manutenzione preventiva, mentre il reggimento logistico, in virtù della presenza della squadra tecnica del CIO (Consorzio Iveco - Oto Melara), quelli correttivi, ovvero gli interventi manutentivi più onerosi. Grazie a questo fondamentale sforzo logistico sarà possibile adempiere agli impegni assunti dall'Esercito, sia in termini addestrativi che operativi, dei prossimi anni.

L'efficientamento dell'Ariete rientra nel più ampio piano di ammodernamento e riqualificazione della componente corazzata condotto dall'Esercito. Nel 2019 è stato stipulato il contratto per la realizzazione di 3 prototipi di carri rinnovati, la cui consegna è prevista entro il 2021. L'attività in atto è una vera e propria risk reduction in attesa di intraprendere iniziative di rinnovamento nell'ambito della cooperazione multinazionale europea con il progetto per dotare 350 piattaforme New Generation Main.

Il carro Ariete, nella sua attuale configurazione, è composto da uno scafo, con motore posizionato nella parte retrostante e posto di guida anteriore sul lato destro, e da una torretta. Possiede una bocca da fuoco da 120 mm con canna ad anima liscia e un sistema di puntamento auto stabilizzato con unità di elaborazione dei dati. Duttile sotto il profilo tattico e operativo, l'Ariete è in grado di sparare anche in movimento sfruttando la stabilizzazione della linea di mira e gli asservimenti di elevazione e brandeggio elettroidraulici. Con l'ammodernamento attualmente in lavorazione, il carro Ariete disporrà di un motore con maggiore potenza, nuovi sistemi di trasmissione, moderne ottiche di puntamento e osservazione, impianto freni completamente reingegnerizzato e una cingolatura più agile e performante.
Redazione


Extrema Ratio Knives Division

Strade sicure, fase 2
Continua la cooperazione tra Esercito, Polizia, Guardia Forestale e Vigili urbani,...
Freccia "azzurra"
Consegnato il primo blindato, con una cerimonia alla presenza di autorità politiche,...
Basco verde, orgoglio d'Italia
Il ministro della Difesa ha ringraziato per la giornata trascorsa in mezzo a...
Italian Joint Force Headquarters
Cessione del Comando, nello storico Aeroporto Francesco Baracca, in Roma, Centocelle...
Roma all’alba
Polizia di Stato ed Esercito, ancora insieme nell’operazione Strade sicure (Esclusiva...
Castelvolturno, Villa Literno, Casal Principe
Abbiamo seguito gli uomini e le donne della Folgore impegnati nell'affiancare...
Giornata indimenticabile a Bresso
Sabato, 20 settembre 2008, resterà  impressa nella memoria dei diversamente...
Reventòn, festa al Lingotto
Torino, tra un temporale e l'altro, ha festeggiato l'arrivo dal cielo dell'ultima...
Centro Alti studi Difesa
Cerimonia di chiusura anno accademico 2007 - 2008, nello storico Palazzo Salviati...
Prosegue l’intervento dei militari della Brigata Sassari per rimozione fango e ripristino viabilità, il Governo farà la sua parte
Mohsen Fakhrizadeh Senior IRGC member killed in Iran
Realizzata la settima edizione del calendario da tavolo 2021 del Gruppo Alpini di Messina
Leonardo rafforza sicurezza e capacità di salvataggio in Brasile
Premiati gli studenti universitari vincitori del concorso nazionale a premi per tesi di laurea e di dottorato 2020
I nuclei Pubblica Calamità impiegati nella rimozione dei detriti e nel ripristino della viabilità nel comune di Bitti; messaggi dal ministero della Difesa
Una considerazione del generale Giuseppe Morabito membro del direttorato della NATO Defence College Foundation
Elencate le aree di collaborazione con realizzazione di progetti fra l’Arma e l’Istituto