12:14 venerdì 17.09.2021

Lettere a Cybernaua.it

Home   >>  Rubriche - Lettere a Cybernaua.it   >>  Articolo
Comitato Cittadino Aeroporto Crotone si rammarica
Pubblichiamo il comunicato stampa

31-05-2021 - Abbiamo appreso con tanto rammarico dal comunicato stampa della Prefettura di Crotone del 22 maggio in cui il Prefetto esterna molta soddisfazione circa le ennesime promesse fatte dalla Sacal.
Il comunicato stampa, purtroppo, non rende giustizia in alcun modo all'impegno del Comitato Cittadino Aeroporto Crotone in qualità di unico richiedente del tavolo istituzionale al quale hanno partecipato Regione Calabria, Enac, SACAL e provincia di Crotone e come unico comitato a metterci la faccia per l'ennesima volta al tavolo stesso al fine di difendere semplicemente i diritti dei cittadini crotonesi.
A distanza di quasi una settimana teniamo a precisare che ci siamo rivolti al Prefetto di Crotone perché quotidianamente raccogliamo testimonianze di cittadini come Tiziana, Pietro, Miriam, Paolo e tanti altri che vivono un vero e proprio incubo ogni qualvolta devono viaggiare da e per Crotone per motivi di salute e per lavoro soprattutto.
Ci siamo rivolti al Prefetto di Crotone per veder tutelati i nostri diritti dalla massima autorità della Repubblica Italiana sul nostro territorio.
Invece, ci siamo sentiti dalla parte del torto. Siamo apparsi come persone che pretendono chissà cosa e non capiscono il periodo di pandemia.
Abbiamo chiesto aiuto al Prefetto di Crotone perché disperati nel vivere la quotidianità isolati dal mondo ed ascoltare sempre le stesse promesse.
Siamo delusi della mancata diffusione a mezzo stampa circa la volontà, ormai certezza, di destinare l'aeroporto dello Jonio ad Hub vaccinale in quanto pensiamo che questa scelta poteva ricadere su altre infrastrutture del territorio e, inoltre, la stessa decisione dovesse esser condivisa con i sindaci almeno di Crotone ed Isola Capo Rizzuto.
Siamo delusi che si possa ritenere soddisfacente 6 voli settimanali mentre dallo scalo di Lamezia Terme la sola Ryanair farà decollare altri 74 voli. Una disparità che non può esser giustificata in alcun caso dal Covid. Siamo delusi che questa notizia abbia destato tanta soddisfazione poiché la cittadinanza già da giorno 16 era cosciente dell’aumento dei voli operati da Ryanair rispetto agli attuali 3 voli settimanali!
Non potremo mai esser soddisfatti di soli 6 voli in piena stagione turistica!!! Non riusciamo proprio ad immaginare cosa sarà di noi il prossimo inverno! Ricordiamo, giusto per la cronaca, che circa 74 voli settimanali verranno operati dalla stessa Ryanair da Lamezia Terme!!!
Inoltre, siamo delusi poiché non emergono dalle 14 righe del comunicato stampa della Prefettura gli altri problemi da noi segnalati durante la riunione.
Gli oneri di servizio, per esempio, verranno drasticamente ridimensionati quindi svaniscono i sogni del Crotone-Torino e del Crotone-Venezia per focalizzare i fondi stanziati sull'unica rotta Crotone-Roma, che verrà comunque rimodulata.
È emerso, inoltre, come da noi sempre sostenuto che il vero problema del precedente bando non era fondamentalmente il Covid ma un'offerta poco allettante, strutturata male e troppo rigida a cause anche di condizioni di operatività imposte dal gestore unico aeroportuale.
Nel breve periodo il presidente De Metrio non propone soluzioni per rilanciare l’Aeroporto dello Jonio ma non si esime dal fare nuove promesse di cui alcune basate su finanziamenti regionali a fondo perduto che essendo aiuti di stato devono avere il benestare della Comunità Europea. Dopo 4 anni ai cittadini di Crotone non è consentito conoscere in alcun modo il piano industriale che rimane segreto, tale documento è importante per i soci non per semplici cittadini dell’isola di Crotone!
Da cittadini di un territorio isolato ed emarginato ci siamo appellati durante l’incontro agli articoli della costituzione italiana. ART 3, ART. 16 e Art 32 ma forse per noi crotonesi i diritti rimarranno solo scritti e mai realizzati.
Abbiamo chiesto aiuto al Prefetto di Crotone ma siamo stati bacchettati proprio davanti al gestore unico aeroportuale che sin dal 2018 ha preteso dal territorio oltre un milione di euro all’anno per poter mettere questi voli! Il territorio, infatti, ha dovuto sottoscrivere un protocollo in Regione e vincolare le royalties pur di volare!
Abbiamo chiesto aiuto al Prefetto di Crotone perché il servizio informazioni dello scalo pitagorico viene svolto concretamente dal nostro comitato h24 in quanto la Sacal non aggiorna mai il sito ed è difficile per i cittadini contattarli anche telefonicamente!
Non potremo mai esser soddisfatti di vivere isolati dal mondo.
Non potremo mai sentirci veramente italiani se ogni qualvolta lamentiamo un problema lo Stato Italiano non ci protegge e non ci tutela ed afferma in una carenza cronica di servizio di trasporto pubblico soddisfazione.
Il senso di sconforto ora è tanto per noi cittadini.
Isolati dal mondo ci sentiamo e ad isolarci è proprio il nostro Stato.
il Direttivo Comitato Cittadino Aeroporto Crotone





Comit. Citt. Aeroporto Crotone
 
  
  Lettere a Cybernaua.it
13-05-2021 - Caro/a Amico/a, Collega, come sicuramente saprai, ogni aspirante aviatore che ha conseguito o ha cercato di conseguire la mitica ”Aquila” di pilota...
13-12-2020 - Il Sindacato ‘’Marinai e Guardiacoste’’, nell'ambito del Concorso denominato "luoghi del cuore" indetto dal FAI (Fondo Ambiente Italiano), auspica...
06-12-2020 - Passare dalle dichiarazioni ai fatti lo chiede Cittadinanzattiva e il comitato di protesta Adesso basta, i Siciliani pagano all’Anas 11 milioni di...
15-06-2020 - Visto la gravità della situazione dei trasporti nella provincia Crotonese e su tutta la fascia ionica. Dopo un confronto con il presidente della Provincia...
07-05-2020 - In tutto il territorio nazionale l’Esercito è impiegato sia per la gestione dell'emergenza sanitaria sia per il controllo del territorio, mettendo...
22-01-2020 - “Buongiorno, senatrice Segre, ho letto con attenzione le sue dichiarazioni sulla proposta di una intitolazione di una strada al politico Giorgio...