00:34 giovedì 28.05.2020

Associazioni

Home   >>  News - Associazioni   >>  Articolo
Basta cattedre e master-fai-da-te
Virgilio Ilari riconfermato alla guida della Sism
21-12-2012 - Il presidente vuole un rinnovamento: “Basta cattedre e master-fai-da-te. Dobbiamo rimontare il gap che rende ancora oggi la storia militare la cenerentola nelle università e nelle forze armate, con queste ultime due istituzioni legate da un rapporto troppo ampolloso e autoreferenziale”. Emblematica la vicenda della biblioteca digitale di oltre 60 mila file offerta gratis dalla Sism: richiesta da enti stranieri, rifiutata dai ministeri italiani Virgilio Ilari, già docente di storia militare all’Università Cattolica di Milano, è stato riconfermato per il terzo mandato alla presidenza della Società italiana di storia militare (Sism).
La Sism, fondata nel 1984 da Raimondo Luraghi, è composta oggi da oltre 200 soci attivi, tra cui autori di successo come Giorgio Rochat, Franco Cardini, Giovanni Brizzi, Sergio Valzania, Alberto Santoni, Renata de Lorenzo e i generali Carlo Jean e Fabio Mini. Molti anche i giovani, come Giovanni Cerino Badone, massimo specialista italiano di archeologia dei campi di battaglia, e Pier Paolo Battistelli, che ogni anno guida i viaggi di studio degli allievi ufficiali inglesi alle vestigia della Linea Gotica. E proprio dei giovani si preoccupa Ilari: “Dobbiamo aiutarli a orientarsi, a formarsi e ad affermarsi. Invece la storia militare e gli studi strategici e di intelligence continuano ad essere la cenerentola sia dell’università che delle forze armate. Le due istituzioni, che in passato si ignoravano, ora si incensano e si riveriscono, ma continuano a non collaborare. Non abbiamo bisogno di altre messe cantate o di altre cattedre e master fai-da-te, ma di rimontare insieme il gap che ci penalizza rispetto alla comunità scientifica internazionale”. “Basta entrare – osserva il presidente della Sism -nelle due librerie militari di Milano e di Roma o partecipare ad una riunione della redazione di Limes, per accorgersi che la forza trainante della
cultura strategica e storico-militare italiana non sta nell’università e negli enti culturali della Difesa”. Ilari considera “emblematica” la vicenda della Biblioteca militare digitale di 60 mila file di pubblico dominio e 670 giga che da quest’anno l’associazione mette gratuitamente a disposizione degli studiosi e delle biblioteche.
“Le richieste – sottolinea il presidente della Sism -sono arrivate da decine di studiosi anonimi, italiani e stranieri, come pure dalla Biblioteca del Senato, dalla Biblioteca federale di Berna e da quella del Virginia Military Institute. Finora, però, non è arrivato nessun segnale di interessamento dalle biblioteche della Difesa e del ministero per i Beni culturali, nonostante i tre quarti delle opere raccolte in cinque anni di navigazione online non siano presenti in nessuna biblioteca italiana”.
Lo scopo dell’associazione, che non persegue fini di lucro, è di favorire la conoscenza e la fertilizzazione reciproca tra gli stati maggiori e gli autori che in numero crescente stanno radicalmente rinnovando gli studi di strategia e storia militare. Per questo nell’ultimo triennio la Sism ha potenziato il proprio website
www.societaitalianastoriamilitare.org, ha sostenuto le due nuove riviste universitarie di storia militare (la RSM di Giovanni Brizzi) e di studi strategici (WARning, di Valter Coralluzzo) e ha intensificato la collaborazione con Limes di Lucio Caracciolo e Risk di Michele Nones. Inoltre pubblica (in cartaceo e online) gli atti dei suoi convegni annuali, alcuni dei quali in collaborazione con gli enti culturali della difesa (il Centro Alti Studi di Palazzo Salviati e gli Uffici Storici degli stati maggiori).



Michele La Marca
 
  


 
Afghanistan: il generale Miller in visita al TAAC-W
“Shura” con il ministro della Difesa afghano e i security pillars di Herat...
Coronavirus: KFOR opera per la stabilità dell’area
I militari italiani della missione in Kosovo applicano le misure per ridurre l’esposizione...
Coronavirus: 7° ‘’Cremona’’ specializzato in difesa CBRN (nucleare, biologica e chimica)
E’ operativo anche in teatri internazionali, quali Niger, Libia, Kosovo, Afghanistan...
  Associazioni
17-05-2020 - La pandemia Covid-19 influenzerà tre dinamiche fondamentali già in atto precedentemente, ovvero il rallentamento...
20-06-2019 - L’Associazione Nazionale Alpini pur apprezzando il fatto che l’Editore Mondadori abbia prontamente ritirato...
17-06-2019 - Nell'ambito delle relazioni del Commissariato Generale con le Amministrazioni comunali, gli Istituti religiosi...
13-06-2019 - Il generale Alessandro Veltri, Commissario Generale per le Onoranze ai Caduti, ha visitato il Mausoleo di Posillipo...
04-04-2019 - Domenica 31 marzo scorso, le squadre dell'ANC Sabaudia147, Latina49 e ANC Aprilia70  sono rientrate dopo aver...
09-02-2019 - La passione per il volo, l’amicizia e la voglia di aiutare i meno fortunati. Sono questi i tre elementi...
Rubriche
In occasione delle celebrazioni per il 74° anniversario della proclamazione della Repubblica,...
Centoquattro anni or sono, in uno dei momenti maggiormente decisivi della Grande Guerra,...
Nell’aula magna del 3°Stormo allestita in modo da rispettare il distanziamento sociale...
Nell’ambito delle celebrazioni per la ricorrenza del centenario della Beata Vergine di...
In tutto il territorio nazionale l’Esercito è impiegato sia per la gestione dell'emergenza...
Si sta riaprendo il dibattito e ancora una volta ci si interroga su cos'è la NATO, le sue...
La pandemia non fermerà il dialogo interreligioso, dopo la nostra Santa Pasqua trascorsa...