07:37 domenica 18.08.2019

Associazioni

Home   >>  News - Associazioni   >>  Articolo
Basta cattedre e master-fai-da-te
Virgilio Ilari riconfermato alla guida della Sism
21-12-2012 - Il presidente vuole un rinnovamento: “Basta cattedre e master-fai-da-te. Dobbiamo rimontare il gap che rende ancora oggi la storia militare la cenerentola nelle università e nelle forze armate, con queste ultime due istituzioni legate da un rapporto troppo ampolloso e autoreferenziale”. Emblematica la vicenda della biblioteca digitale di oltre 60 mila file offerta gratis dalla Sism: richiesta da enti stranieri, rifiutata dai ministeri italiani Virgilio Ilari, già docente di storia militare all’Università Cattolica di Milano, è stato riconfermato per il terzo mandato alla presidenza della Società italiana di storia militare (Sism).
La Sism, fondata nel 1984 da Raimondo Luraghi, è composta oggi da oltre 200 soci attivi, tra cui autori di successo come Giorgio Rochat, Franco Cardini, Giovanni Brizzi, Sergio Valzania, Alberto Santoni, Renata de Lorenzo e i generali Carlo Jean e Fabio Mini. Molti anche i giovani, come Giovanni Cerino Badone, massimo specialista italiano di archeologia dei campi di battaglia, e Pier Paolo Battistelli, che ogni anno guida i viaggi di studio degli allievi ufficiali inglesi alle vestigia della Linea Gotica. E proprio dei giovani si preoccupa Ilari: “Dobbiamo aiutarli a orientarsi, a formarsi e ad affermarsi. Invece la storia militare e gli studi strategici e di intelligence continuano ad essere la cenerentola sia dell’università che delle forze armate. Le due istituzioni, che in passato si ignoravano, ora si incensano e si riveriscono, ma continuano a non collaborare. Non abbiamo bisogno di altre messe cantate o di altre cattedre e master fai-da-te, ma di rimontare insieme il gap che ci penalizza rispetto alla comunità scientifica internazionale”. “Basta entrare – osserva il presidente della Sism -nelle due librerie militari di Milano e di Roma o partecipare ad una riunione della redazione di Limes, per accorgersi che la forza trainante della
cultura strategica e storico-militare italiana non sta nell’università e negli enti culturali della Difesa”. Ilari considera “emblematica” la vicenda della Biblioteca militare digitale di 60 mila file di pubblico dominio e 670 giga che da quest’anno l’associazione mette gratuitamente a disposizione degli studiosi e delle biblioteche.
“Le richieste – sottolinea il presidente della Sism -sono arrivate da decine di studiosi anonimi, italiani e stranieri, come pure dalla Biblioteca del Senato, dalla Biblioteca federale di Berna e da quella del Virginia Military Institute. Finora, però, non è arrivato nessun segnale di interessamento dalle biblioteche della Difesa e del ministero per i Beni culturali, nonostante i tre quarti delle opere raccolte in cinque anni di navigazione online non siano presenti in nessuna biblioteca italiana”.
Lo scopo dell’associazione, che non persegue fini di lucro, è di favorire la conoscenza e la fertilizzazione reciproca tra gli stati maggiori e gli autori che in numero crescente stanno radicalmente rinnovando gli studi di strategia e storia militare. Per questo nell’ultimo triennio la Sism ha potenziato il proprio website
www.societaitalianastoriamilitare.org, ha sostenuto le due nuove riviste universitarie di storia militare (la RSM di Giovanni Brizzi) e di studi strategici (WARning, di Valter Coralluzzo) e ha intensificato la collaborazione con Limes di Lucio Caracciolo e Risk di Michele Nones. Inoltre pubblica (in cartaceo e online) gli atti dei suoi convegni annuali, alcuni dei quali in collaborazione con gli enti culturali della difesa (il Centro Alti Studi di Palazzo Salviati e gli Uffici Storici degli stati maggiori).



Michele La Marca
 
  


 
Undici anni di strade sicure
Si è partiti con una forza di più di 3 mila unità, per arrivare nel corso degli...
''Difesa collettiva'' l'Arma azzurra sinonimo di eccellenza tecnologica
Al servizio del Paese, la più giovane delle Forze Armate con le sue molteplici...
Una giornata tra le pilote europee
Elisabetta Perrotta racconta come si è svolto l’incontro della FEWP (Federazione...
  Associazioni
20-06-2019 - L’Associazione Nazionale Alpini pur apprezzando il fatto che l’Editore Mondadori abbia prontamente ritirato...
17-06-2019 - Nell'ambito delle relazioni del Commissariato Generale con le Amministrazioni comunali, gli Istituti religiosi...
13-06-2019 - Il generale Alessandro Veltri, Commissario Generale per le Onoranze ai Caduti, ha visitato il Mausoleo di Posillipo...
04-04-2019 - Domenica 31 marzo scorso, le squadre dell'ANC Sabaudia147, Latina49 e ANC Aprilia70  sono rientrate dopo aver...
09-02-2019 - La passione per il volo, l’amicizia e la voglia di aiutare i meno fortunati. Sono questi i tre elementi...
24-01-2019 - Con un breve comunicato la IOF ha annunciato che l’Italia ospiterà i Campionati Mondiali Master (WMOC) del...
Rubriche
In occasione della ricorrenza della crociera aerea del Nord Atlantico del 1933, il 31°...
È sbarcata a Kruscevo nella Macedonia del nord la nazionale che rappresenterà l’Italia...
Per comprendere nella corretta luce ciò che è circolato, ancora circola e continuerà...
Per la decima volta, le ultime sei consecutive, l’Italia conquista il titolo di campione...
Abbiamo incontrato il generale pilota Mario Arpino, già Capo di Stato Maggiore della Difesa...
In occasione della 30° Summer Universiade, tenutosi nella regione Campania, il Comando...
20 Luglio 1969. Tutti con il fiato sospeso in diretta Tv, per quei fortunati che ne erano...