03:44 mercoledì 21.04.2021

Politica

Home   >>  News - Politica   >>  Articolo
Appello dell'Unione Cristiana Imprenditori e Dirigenti al governo Conte
Alcune imprese purtroppo hanno dovuto chiudere perché non ce l’hanno fatta, dice il presidente Pedrizzi
20-11-2020 - Nel giorno del previsto approdo in Consiglio dei ministri del Decreto Ristori Ter, che dovrebbe stanziare 1,4 miliardi di euro per le imprese colpite dalla crisi Covid, l’Unione Cristiana Imprenditori e Dirigenti lancia un appello al governo Conte e gli ricorda il documento sulla “ripartenza” elaborato dal Cts Ucid e inviatogli nel corso degli Stati Generali del giugno scorso.
“Noi come imprenditori cattolici” – spiega il presidente del Comitato tecnico scientifico Riccardo Pedrizzi – “in un momento complesso come questo, vogliamo essere sempre più una testimonianza che si può coniugare profitto ed eticità, e che si può fare del bene ed avere risultati positivi. Obiettivo dell’impresa non deve essere solo un mero profitto economico, ma il ben servire chi opera per noi e il territorio dove l’impresa vive”.
In una lunga intervista di VaticanNews a Riccardo Pedrizzi, l’Unione Cristiana Imprenditori e Dirigenti, ha ricordato che il documento sulla  ripartenza  “fa proprio l’appello di Papa Francesco del 12 aprile 2020, quando durante la benedizione Urbi et Orbi della Domenica di Pasqua ha richiamato l’Unione Europea sulla sfida epocale rappresentata dalla pandemia”.
La Dottrina Sociale della Chiesa deve tornare ad essere una bussola per governi, istituzioni, forze politiche, sociali ed economiche: fallito scientismo e tecnocrazia, solo una rinascita della fede che illumina la scienza e la tecnica può farci superare la crisi attuale che prima che sanitaria ed economica è crisi morale e di una civiltà”, sottolinea Pedrizzi, già parlamentare e presidente della Commissione Finanze del Senato. L’appello a Conte è a non lasciare indietro i settori che soffrono particolarmente.
“Alcune imprese purtroppo” – continua Pedrizzi – “hanno dovuto chiudere perché non ce l’hanno fatta. Questo non deve succedere. Vi sono settori, come quelli della ristorazione, del turismo, ma penso anche ai tanti lavoratori dello spettacolo, che hanno urgente bisogno che arrivino sostegni economici sostanziosi per non morire”.
Secondo Pedrizzi, il Decreto Ristori Ter, stasera al vaglio del Cdm, non è sufficiente. “Ci sono delle forti mancanze perché non tutte le categorie sono state coperte. Ad esempio, hanno aiutato in parte i ristoratori, ma dietro c’è tutta una filiera che non è stata sempre considerata. Hanno dato una mano agli hotel, ma non hanno pensato ai bus turistici, che pure fanno parte del settore turismo, e che in assenza di visitatori potrebbero essere utilizzati per altri ambiti. Ad esempio, un’idea potrebbe essere di metterli a disposizione del trasporto degli studenti a scuola, là dove sono ancora aperte, per alleggerire così il trasporto pubblico, troppo sovraffollato”.

Redazione
 
  


 
Lancio della Bandiera di Guerra del 183° “Nembo”
L’eroismo dei paracadutisti italiani porta alla liberazione della città di...
Quell'obbrobrio nel parco dei Castelli Romani
Testimonianza sulla situazione intollerabile che da anni permane immutabile nel...
Hanno giurato gli allievi della Scuola Militare ‘’Teulié’’
Nell’Istituto milanese alla presenza del ministro della Difesa Lorenzo Guerini...
  Politica
20-04-2021 - Dall'Ufficio Stampa Struttura Commissariale Covid19 riceviamo il comunicato riguardante il piano vaccinale proposto...
19-04-2021 - “Il successo delle vostre operazioni è il frutto di un intenso addestramento, sacrificio, passione, spirito...
15-04-2021 - “Nel corso della mia visita presso la vostra sede di Roma ho apprezzato la professionalità del vostro...
14-04-2021 - Roma, 14 aprile – “L’emergenza Covid ci ha fatto capire quanto sia attuale il rischio di bloccare un...
14-04-2021 - Gli Stati membri dei Consiglio d’Europa, gli altri Stati e la Comunità Europea firmatari della Convenzione...
09-04-2021 - In una serie di domande poste al ministro della Difesa Lorenzo Guerini, in sede parlamentare, anche quella dell’onorevole...
Rubriche
Essere comunicatori di verità e di bellezza. Lo ripeteva spesso il giornalista Gianni Ferraro,...
"Caos" (Bertoni Editore) il libro di poesie del giornalista e scrittore Angelo Barraco,...
Il 16 aprile 1861, a Capua (CE), venne costituito il 6° Corpo d'Armata, rinominato otto...
Costruire una memoria collettiva che sia premessa di partecipazione, di consapevolezza...
Con il lancio, prima di due missili tattici e poi di due missili balistici (vietati nelle...
Ancora una volta si rinnova il connubio tra il mondo dei motori della Formula 1 e l’Aeronautica...
Ci sono dei momenti in cui si raggiunge il colmo ed allora in noi si scatena la voglia...