03:29 giovedì 18.08.2022

Rassegne stampa

Home   >>  Rassegna stampa   >>  Articolo
Nuove tensioni tra Etiopia ed Egitto in seguito all’avvio del nuovo riempimento del bacino del GERD
Da Meridiano42
04-08-2022 - Il 26 luglio il governo federale dell’Etiopia ha inviato al Ministero degli Affari Esteri dell’Egitto una lettera con la quale conferma la propria intenzione di procedere con la terza fase di riempimento del bacino idrico della diga del GERD, nella regione del Benishangul Gumuz, pur continuando ad affermare la propria disponibilità per l’avvio di un dialogo regionale sulla gestione della diga.
Il governo egiziano ha reputato la decisione dell’Etiopia come una violazione del diritto internazionale e, il 29 luglio, ha inviato una lettera al Consiglio di Sicurezza delle Nazioni Unite denunciando l’avvio delle operazioni di riempimento come una violazione dei precedenti impegni assunti da Addis Abeba.
Le operazioni sul bacino idrico sarebbero iniziate secondo il governo egiziano almeno due settimane prima dell’invio della lettera al proprio governo, mentre gli impegni assunti dall’Etiopia avevano indicato come data probabile di inizio del riempimento quella della fine del mese di agosto o i primi di settembre //dailynewsegypt.com/2022/07/31/ethiopias-third-filling-of-gerd-violates-international-law-expert/.
Secondo il governo egiziano, le modalità di gestione della faccenda da parte dell’Etiopia rappresenterebbero una palese violazione della dichiarazione presidenziale del Consiglio di Sicurezza del 2021, così come delle raccomandazioni emerse nel corso dei vertici tenutisi sotto gli auspici dell’Unione Africana nel 2020.
Il 30 luglio, anche l’inviato per il Corno d’Africa del Dipartimento di Stato USA, Mike Hammer, nel corso della sua visita ad Addis Abeba, ha affrontato la questione della diga del GERD con le autorità locali. Hammer ha confermato alla stampa a margine degli incontri come gli Stati Uniti siano “attivamente impegnati nel sostenere una soluzione diplomatica sotto gli auspici dell’Unione Africana, al fine di soddisfare le necessità di lungo termine di tutte le popolazioni bagnate dal Nilo”. Una posizione cauta e pragmatica, che tuttavia non nasconde le preoccupazioni di Washington per l’evoluzione della disputa tra Etiopia ed Egitto in merito alla gestione della diga.
//www.meridiano42.it/2022/08/01/nuove-tensioni-tra-etiopia-ed-egitto-in-seguito-allavvio-della-terza-fase-di-riempimento-del-bacino-del-gerd/


Redazione
 
  
  Rassegne stampa
16-08-2022 - Il Paese potrebbe trovarsi in uno di quei lunghi intervalli che hanno caratterizzato la sua storia. Per ora dobbiamo riconoscere che, per quanto divisi...
11-08-2022 - La maggior parte dei proprietari di veicoli ha decorato i propri veicoli con Kalema-i-Tayyiba e brevi versi del Sacro Corano, una tendenza emersa dopo...
11-08-2022 - ISLAMABAD, Aug 10 (Reuters) - More than 70 economists and experts, including Nobel Laureate Joseph Stiglitz, called for Washington and other nations...
05-08-2022 - 8,063,457. Patients treated 1999 Start of activities For over 40 years, Afghanistan has been devastated by instability and conflict that has killed...
04-08-2022 - l 21 luglio le milizie islamiste dell’al Shabaab hanno sferrato un attacco nella regione del Bakool, penetrando oltre il confine dell’Etiopia nei...