14:25 mercoledì 14.11.2018

Enac

Home   >>  Istituzioni - Enac   >>  Articolo

foto di: C.Minichiello
Sicurezza del trasporto aereo
L’ENAC ha intensificato il sistema dei controlli per la prevenzione di atti illeciti sugli scali nazionali
07-01-2010 - Il 7 gennaio 2010, si è svolta presso la Direzione Generale dell’Ente la riunione convocata dal presidente dell’ENAC Vito Riggio, in qualità di presidente del CISA, il Comitato Interministeriale per la Sicurezza del Trasporto Aereo e degli Aeroporti.
Presenti all’incontro, oltre al vertice dell’Ente, il direttore generale dell’ENAC Alessio Quaranta, il ministro dell’Interno Roberto Maroni ed il ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti Altero Matteoli.
In apertura di riunione, il presidente Vito Riggio ha spiegato i motivi che hanno indotto l’ENAC ad un incontro straordinario per dibattere tematiche di stretta attualità in conseguenza al fallito attentato sul volo Delta delle scorse settimane.
L’ENAC ha intensificato il sistema dei controlli per la prevenzione di atti illeciti sugli scali nazionali portando al 100% le ispezioni manuali per i passeggeri che si imbarcano su voli per destinazioni sensibili.
In merito all’individuazione di nuovi strumenti tecnologici per i controlli in ambito aeroportuale che permettano anche di accelerare le procedure pre-imbarco, l’ENAC, con il consenso del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti, ha disposto di utilizzare 2 milioni di Euro derivati
da un proprio avanzo di amministrazione per l’acquisto di un certo numero di body scanner da posizionare nei principali aeroporti che hanno collegamenti diretti verso le destinazioni sensibili.
La fase sperimentale prevede inizialmente l’acquisto di due body scanner da posizionare negli aeroporti di Roma Fiumicino e Milano Malpensa.
Poiché tale acquisto deve essere preceduto da un’attenta analisi delle caratteristiche operative degli stessi, si è decisa la costituzione di un Comitato ristretto ad alto livello formato dal Direttore Generale dell’ENAC Alessio Quaranta, dal Direttore Generale per la navigazione aerea del ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti, dai Direttori Generali e/o Centrali del ministero degli Esteri, del ministero dell’Interno, del ministero della Salute.
Il Comitato si riunirà a partire dalla prossima settimana per analizzare le problematiche relative alla verifica delle case costruttrici e degli apparati a disposizione sul mercato e,
soprattutto, per valutare le apparecchiature in termini di sicurezza, di privacy, di tutela della salute del passeggero e di operatività aeroportuale. Il Comitato presenterà una proposta di sperimentazione nel corso della prossima riunione del CISA fissata per il pomeriggio del 21 gennaio p.v. .
In merito invece alla questione dell’equipollenza dei documenti di identità e di riconoscimento validi in Italia sollevata dalla compagnia Ryanair, nell’ambito del CISA si è tenuta un’audizione dei rappresentanti del vettore.
Ryanair ha innanzitutto affermato di non aver mai messo in discussione la sicurezza degli aeroporti italiani, così come ha ribadito di non aver alcuna intenzione di lasciare l’Italia, ma che intende sviluppare ulteriormente il traffico sul nostro territorio.
Il CISA ha preso atto che Ryanair ha un problema organizzativo nei confronti dei documenti di riconoscimento individuati dalla normativa italiana.
Ryanair ha comunicato che d’ora in avanti accetterà come documenti identificativi dei passeggeri la carta d’identità, il passaporto e tutti i documenti di identità modello AT/BT
(tessere ministeriali) rilasciati dalla Pubblica Amministrazione di cui al DPR 851 del 28 luglio
1967.
La compagnia ha chiesto, infine, al CISA del tempo per valutare la possibilità di accettare in futuro anche altri documenti, tra cui la patente di guida, e si è impegnata a fornire adeguata ed esaustiva informazione all’utenza.
Maria Clara Mussa
 
  
  Enac
27-01-2011 - Con riferimento all’episodio che ha coinvolto una cittadina italiana a Barcellona che si è vista rifiutare l’imbarco sul volo Ryanair, in quanto...
13-01-2011 - L’ENAC informa che dalla mezzanotte di ieri alle ore 06.30 di stamane lo spazio aereo circostante l’aeroporto di Catania è stato chiuso alle operazioni...
04-10-2010 - Sabato 2 ottobre, a Montreal, in Canada, nell’ambito dei lavori della 37a Assemblea Generale dell’ICAO -International Civil Aviation Organization,...
22-12-2009 - Presso la Direzione Generale dell’ENAC, è stata firmata la convenzione ENAC –Finmeccanica in cui viene stabilito un contributo finanziario dell’ENAC...
19-06-2009 - Si è svolta nel pomeriggio di oggi, venerdì 19 giugno, presso l’Aeroporto di Lampedusa, la Cerimonia di posa della prima pietra della nuova aerostazione...