04:41 domenica 19.05.2024

Recensioni

Home   >>  News - Recensioni   >>  Articolo
Piloti di se stessi
Il libro di Clemente Ingenito presentato al Circolo della Marina Militare a Roma
07-05-2023 - Davanti ad un pubblico attento e appassionato di aerei e di Marina Militare, venerdì 5 maggio scorso, al circolo della Marina Militare a Roma, Clemente Ingenito, insieme all'editore Gherardo Lazzeri, ha presentato il proprio libro “Piloti di se stessi”, edito da LoGisma, nel 2022.
Ingenito è stato il primo pilota italiano ad atterrare con un jet sulla portaerei americana, l’USS John F. Kennedy CV-67; ha fatto parte del famoso squadrone delle Pecore Nere VMA 214 “The Blacksheep” durante il periodo della guerra del Golfo. Dal 1993 al 1999 è stato in forza alla Portaerei Garibaldi[]/B, partecipando a diverse campagne militari tra cui la Somalia, l’Albania e il Kosovo. 
Poi, lasciata la carriera di pilota di caccia, ha cambiato “mezzi di volo” ed oggi è comandante di Airbus A-320 di ITA-Airways , effettuando voli nazionali ed internazionali di medio raggio. Nel suo curriculum leggiamo che ha trasportato il Santo Padre Giovanni Paolo II per il viaggio in Azerbaigian e Bulgaria e fa parte dei piloti selezionati per i voli speciali.
Un personaggio poliedrico che, della propria esperienza tra decolli ed appontaggi, ha fatto una raccolta di esperienza che ora trasferisce soprattutto ai giovani, inculcando in loro l’interesse per la vita, per i sogni e per la loro realizzazione.
Meglio delle nostre parole, è quanto egli stesso rivela descrivendo il motivo per cui ha scritto “Piloti di se stessi”, una serie di capitoli che hanno attratto la nostra attenzione verso la sua opera letteraria.
“Mi son deciso a scrivere questo libro non tanto per il desiderio di raccontare le mie storie, quanto invece per condividere pensieri su cui da lungo tempo indago e rifletto con i miei più cari amici. Emozioni e sentimenti che mi affascinano, perché caratterizzano le nostre vite, i nostri umori.
Ultimamente stiamo vivendo un ritmo sempre più veloce, tutto cambia non di anno in anno ma di giorno in giorno: cambia ad una velocità incalzante il ritmo della storia che non ci dà il tempo di abituarci a un ciclo che già ci ha travolto in uno nuovo. La ragione che mi porta a scrivere alcune delle mie storie è perché a volte rifugiarmi nei ricordi mi permette di fare una pausa, di riflettere più profondamente, prima di tornare a guardare i fatti con la voglia di far esplodere interiormente quella forza per cambiare le cose che non vanno. Ho avuto e ho tuttora la fortuna di incontrare persone che nella vita hanno fatto accadere cose. Queste persone sono state per me fonte di riflessione e spero che questi racconti, ma soprattutto le riflessioni che ho fatto, possano stimolare la mente di chi ha la pazienza e la voglia di leggerli, suggerendo percorsi e persino con la speranza che arrivino fino al cuore per stimolare emozioni e diano la forza di compiere azioni che possano contribuire a dare il meglio di sé stessi, rendendo questo mondo un posto migliore per tutti.
Oggi noi viviamo in una società sottoposta a cambiamenti sempre più rapidi, vediamo allarmanti problematiche del nostro pianeta, e dovremmo sempre più spesso essere portati a chiederci cosa si può fare. Già Fedone diceva che «nessun contributo di valore è possibile se non è preceduto da un miglioramento di sé» e sappiamo bene che «per migliorare bisogna cambiare» (Churchill), ricordando sempre che le ricchezze si depauperano nel tempo, mentre i valori restano e si evolvono. Per questo sono convinto che condividere alcune storie, con le riflessioni che ne sono derivate, possa aiutare a far riflettere ognuno di noi per poter trovare la voglia di mettere al centro delle nostre vite la volontà di dare un contributo non solo per sé ma anche per gli altri.
Mi preoccupa non poco il disorientamento della gente che osservo oggi, soprattutto dei ragazzi adolescenti per i quali ho tanta fiducia per il futuro ma che allo stesso tempo son stati privati dei valori di base con cui son cresciuto io, come se improvvisamente non fossero più importanti.
Uno dei motivi che mi sta più a cuore e che mi ha spinto a raccontare la mia esperienza è proprio quello di ispirare i giovani e farli credere in se stessi. Credo che i ragazzi vadano guidati a scoprire e spronati ad accendere in loro la passione. Rimanendo sempre fedeli a loro stessi e non rinunciando ai sogni nonostante le difficoltà. Così da raggiungere i loro obiettivi con la fiducia di costruire un futuro migliore. Mi preoccupa l’assenza di punti di riferimento nella società. L’intelligenza umana, intellettuale ed emotiva è una risorsa rara, forse la più rara, tra quelle esistenti e per questo dobbiamo coltivarla e renderla sempre più preziosa. Sappiamo che la nostra educazione e il nostro stile di vita ci condizionano. Ogni nostro comportamento o scelta che consideriamo il frutto della nostra volontà e delle nostre responsabilità scaturisce in definitiva dalla nostra determinazione. Ma siamo convinti di controllare in maniera perfetta i nostri pensieri?
Dobbiamo cercare di essere i piloti di noi stessi, delle nostre scelte. Diversi studi dimostrano che le nostre decisioni coscienti sono spesso una pura costruzione a posteriori, in altre parole buona parte della nostra vita è determinata da meccanismi che sfuggono al nostro cervello. Quello che deve starci a cuore è che nei giovani non venga mai meno l’AMORE PER LA VITA. La vita vissuta in prima persona. Da protagonisti”.


Maria Clara Mussa
 
  


 
''Bombing day''
Due giornate emozionanti a Sant’Oreste, Roma, in memoria dei bombardamenti contro...
Torna la ‘’gabarda’’ all’Aeroporto di Cameri
Cronologia dei due giorni che hanno fatto rivivere la Storia del volo
“Il sogno di pace degli Alpini”
Novantamila penne nere hanno sfilato a Vicenza per tredici ore consecutive nella...
  Recensioni
24-04-2024 - Uno dei volti più noti del giornalismo italiano firma un'opera aggiornata per raccontare ai ragazzi le guerre...
17-04-2024 - “Signs Publishing nasce nel 2017 per passione più che per affari…” Con queste parole incomincia la lettera...
07-07-2023 - Prendere l’attualità del Mare Nostrum, raccontarla per provare a interpretarla dando un significato a cosa...
06-01-2023 - “Noi, come allora, non ti vedremo, ma avvertiremo il profumo seducente della tua anima libera e scorgeremo,...
21-12-2022 - 
Il libro ripercorre la sua vicenda personale, intrecciata con la storia d’Italia, 
con la povertà del...
29-11-2022 - “Mi sono limitato a raccontare la storia, non ho preso posizione perché non sono uno storico, il mio libro...
Rubriche
La Pattuglia Acrobatica Nazionale dell’Aeronautica Militare nel pomeriggio di venerdì...
Lupoi, OICE: “Sarà un’occasione di valorizzazione e di orgoglio del made in Italy dell’ingegneria...
La GE Luftwaffe (vedi @team_Luftwaffe) ha pubblicato nei propri canali di social media (X/Twitter,...
Sarà presentato il 17 maggio alle ore 13.30 presso l’Istituto Storico e di Cultura dell'Arma...
Presso Palazzo Pralormo, sede del Circolo Unificato del Comando per la Formazione e Scuola...
La sottosegretaria di Stato alla Difesa Isabella Rauti ha presentato, al Salone del Libro...
Nella “Tavola rotonda sull’innovazione” promossa da Tuya e Wiby si discuterà di come...