13:18 martedì 23.07.2024
Different perspectives, common objectives
A Roma, il Centro Alti Studi per la Difesa (CASD), ha ospitato, il 19 novembre, la 3^ Conferenza Internazionale sul Mediterraneo
fotografie di: Daniel Papagni

19-11-2009 - Il tema, “different perspectives, common objectives”, si caratterizza come foro di discussione ad alto livello dei problemi a carattere politico, militare ed economico che investono attualmente l’area per condividere una visione comune.
La conferenza, che si alterna al Simposio delle Marine Militari del Mediterraneo e del Mar Nero  (che tradizionalmente si svolge a Venezia), è anche un’occasione per tracciare, alla presenza di rappresentanti dell’UE, della NATO e dell’OSCE, un bilancio degli attuali processi in corso, valutandone successi, limiti e difficoltà: Euro-Mediterranean Partnership; European Neighbourood Policy; Nato Mediterranean Dialogue; Istanbul Co-operation Iniziative, ecc. L’aspettativa è di costruire una “visione” condivisa dai Paesi partecipanti alla Conferenza, che tenga conto delle possibili sinergie tra i processi in atto, che possono, nel loro insieme, instaurare un miglior clima di cooperazione fra la sponda nord e quella sud del Mediterraneo.
La regione mediterranea è un'area pacifica, in cui vivono popolazioni diverse che condividono lo stesso spazio vitale; un crocicchio di idee, tecnologie e opportunità di crescita e di integrazione. Integrazione e cooperazione sono obiettivi comuni, ma, nonostante questo, occorre tener ben presente la questione della sicurezza e degli equilibri internazionali.
Quest’anno, secondo un “comprehensive approach”, cioè un indirizzo multidimensionale ed interministeriale, son stati analizzati ed approfonditi temi inerenti la sicurezza e stabilità, la cooperazione, l’immigrazione ed il problema energetico. Di qui l’idea di coinvolgere, oltre al Ministero della Difesa, anche quello degli Esteri, degli Interni e dello Sviluppo Economico. Sono stati invitati 30 Paesi (europei, nordafricani e mediorientali) che a vario titolo si inseriscono nella Regione Mediterranea “allargata”, oltre a rappresentanti delle Organizzazioni internazionali che guidano i più importanti processi di partnership in atto nella regione.
Maria Clara Mussa


Extrema Ratio Knives Division

Esercitazione ‘’UNA ACIES 2024’’
Il Capo di Stato Maggiore dell’Esercito incontra a Monte Romano gli Ufficiali...
Extrema Ratio Roma per il Sistema Paese
‘’ERR Defence days’’ a Colle Salvetti, tecnologia e soluzioni per la Difesa...
‘’Afghanistan: situazione sotto controllo?’’
Convegno organizzato da ANPd’I, sezione ‘’Colline Romane’’ a Palazzo...
Cameri ‘’nozze d’argento’’ del comando aeroporto
Da venticinque anni il presidio è legato al territorio in una simbiosi perfetta...
Nat (North America Tour) 24 al via con la PAN
Gli MB-339PAN delle Frecce Tricolori sono arrivati in Quebec, prima tappa del...
G7: dalle stelle … alle sentine
Evento attesissimo, dai multiformi aspetti, dei quali il generale Carmelo Burgio...
Marina Militare celebra la propria Giornata
Cerimonia in commemorazione dell’impresa di Premuda del 10 giugno 1918
Arma dei Carabinieri al suo 210* anno dalla costituzione
Una cerimonia all'insegna della professionalità e dedizione in Patria e nelle...
Philippe Leroy, cieli blu
L’ultimo saluto al grande attore franco-italiano a Roma, avvolto dal paracadute...
Interessante ‘’elucubrazione’’ del generale Carmelo Burgio sugli insulti pubblici
Accusati di disastro ambientale per gli effetti di anni di esercitazioni militari nel poligono di Capo Teulada sono stati assolti
Avvicendamento del comandante dell’Operazione aeronavale europea EUNAVFOR MED alla presenza della sottosegretaria Rauti
Leader europeo nello sviluppo e produzione di missili mette in mostra e sue più significative capacità fornite alle forze armate
Interessante considerazione del generale Burgio sulla questione del ponte sullo stretto di Messina
Secondo il rapporto Bloomberg alcuni Paesi europei stanno valutando tale iniziativa
E il Parlamento che dovrebbe decidere di riesaminare le leggi sul sistema delle sanzioni, come dice il generale Burgio
incontri istituzionali con vertici militari e saluto ai militari italiani schierati nel Paese