11:47 mercoledì 21.02.2018
''Gelone, la Spada e la Gloria''
Docu-film storico di Giovanni Virgadaula proiettato alla Casa del Cinema, racconto della storia, ma anche della bellezza del nostro territorio
fotografie di: Cybernaua

19-02-2018 - Venerdì 9 Febbraio scorso, a Roma, presso la Casa del Cinema, è stato presentato in prima nazionale il docufilm storico "Gelone, la spada e la Gloria" di Giovanni Virgadaula, con le musiche di Marco Werba, Cristina Saraceno e Maurizio Albano.
Seppure la Storia racconti Gelone, tiranno di Gela dal 490 a.C. e di Siracusa dal 485 a.C., la rappresentazione realizzata da Virgadaula restituisce al tiranno amato dai suoi concittadini la figura del “re” che agisce per il bene della sua terra.
"Gelone, la spada e la gloria", ha richiesto tre anni di lavoro, girato in due tronconi, il primo nel 2016, il secondo nel 2017, ha visto la partecipazione di un cast formato da circa 500 persone.
Ed è dedicato a Giuliano Gemma, che fu amico di Gianni Virgadaula e a Khaled al Asaad.
Non solo è ben raccontato, con riferimenti storico culturali grazie alle inserzioni di immagini di antichi beni archeologici della Sicilia e, in particolare di Gela, fuori ancora dai circuiti turistici. Ma è anche ben interpretato.
Per il tiranno, Davide Geluardi, attore siciliano diplomato alla Inda, che rappresenta la figura imponente ed autorevole.
Paola Sini interpreta Demarete, la moglie-regina di Gelone, importante figura a fianco del tiranno, sempre pronta a mitigare le discordie e a indirizzare verso la pace; l'attrice era presente alla Casa del cinema, assieme a Marco Werba, compositore delle musiche del film.
Interessante l'introduzione all'avvenimento da parte della professoressa Monica Bevelacqua, siciliana, docente di lettere in un liceo linguistico di Roma:
«Il docu-film è il racconto della storia, ma anche della bellezza del nostro territorio; è stato emozionante portare ad un pubblico non siciliano la nostra cultura» ha detto Bevelacqua.
Parole condivise dal sindaco di Gela, presente alla proiezione ed intevenuto per porgere il proprio apprezzamento al regista, il quale ha sottolineato come il docufilm sia stato realizzato anche grazie al contributo del comune di Gela.
La sala ha applaudito, sia per aver gradito il film, sia per aver apprezzato la determinazione e la costanza del regista Virgadaula nel perseguire e realizzare il proprio obiettivo.
L'augurio di tutti è stato che il docu-film sia proiettato in canali televisivi, per poter diffondere un messaggio degno di restare nella storia delle ricerche culturali del nostro Paese.
Maria Clara Mussa


Extrema Ratio Knives Division

Libano, caschi blu italiani in cooperazione con le forze locali
Corsi di addestramento con le forze di sicurezza, incontri con le autorita’...
Afghanistan, pronte a comunicare
Continua il progetto gender, quattro nuove specialiste in comunicazioni operative...
Le foibe, un ricordo indelebile
Si è celebrata la cerimonia a Marino Laziale, organizzata dall'Associazione ''Casa...
Esercito: cambio del comandante logistico 
Il generale di Corpo d’Armata Leonardo di Marco lascia il servizio attivo dopo...
Somalia, poliziotti e gendarmi addestrati
I militari italiani concludono l’ottava missione di addestramento a favore  delle...
Paralimpici, orgoglio italiano
Presentato a Palazzo Barberini “Rivincita”, la storia, le vite, le vittorie...
Memoria, Ricordo e Vittoria: l'Italia di oggi e i conti con la propria storia
Convegno nella sala Nilde Iotti, Camera dei deputati a Roma, organizzato dal...
''Close quarter Battle skill''
In Libano il Corso organizzato dai caschi blu italiani a favore della general...
Lo giuro
Gli allievi ufficiali dell’Accademia Militare di Modena hanno prestato giuramento...
I quindici ministri riuniti hanno fatto un aggiornamento del quadro di riferimento politico-strategico della coalizione
Gli istruttori italiani addestrano al Team building le Forze di Sicurezza irachene
Il programma formativo condotto dal Military Advising Team (MAT) è terminato mercoledì 14 febbraio, dopo due settimane di lezioni teoriche e pratiche
Porto Recanati, misura cautelare nei confronti di 4 cittadini albanesi per importazione, via mare dall’Albania, di oltre 900 kg di marijuana
Primo corso a favore della general directorate of state security (GDSS) e della securite’ general
Accordo per l'addestramento piloti e l'impiego nella ricerca e soccorso
Nell'area addestrativa della Brigata Marina San Marco a Massafra, il personale sanitario si forma per affrontare l’attività operativa
La fregata Euro della Marina Militare partita da Taranto l’8 febbraio raggiungerà le altre Unità NATO a Cartagena