03:10 mercoledì 21.04.2021
Trentuno nuove aquile dalle scuole dell’Aeronautica militare
Generale Rosso: ‘’Uniformi di colori diversi, piloti di Forza Armate diverse, ma accomunati da un unico obiettivo, servire il  Paese’’
fotografie di: Daniel Papagni

24-02-2021 - Nell’Aeroporto militare "G. Moscardini” di Frosinone, sede del 72° Stormo, la cerimonia di consegna dei brevetti a favore di 31 piloti addestrati presso le scuole di volo dell'Aeronautica Militare.
Un tempo, ogni Scuola provvedeva alla cerimonia di consegna dei brevetti e dell’aquila turrita ai propri allievi. A causa dell’emergenza che tuttora stiamo subendo, le due Scuole hanno organizzato una cerimonia unica: la scorsa “edizione” avvenne a Galatina, Lecce, sede del 61° Stormo ove vengono addestrati i piloti militari.
Quest’anno, è toccato al 72° Stormo, ove si addestrano i piloti di elicottero dell’Esercito Italiano e della Guardia di Finanza.
L’evento, tenuto nel pieno rispetto delle misure di contenimento previste dall'emergenza epidemiologica in corso, è stato presieduto dal Capo di Stato Maggiore dell'Aeronautica Militare, generale di Squadra Aerea Alberto Rosso, accompagnato dal comandante delle Scuole A.M. e 3ª Regione Aerea, generale di Squadra Aerea Aurelio Colagrande, con la partecipazione di una ridotta rappresentanza di autorità civili e militari, tra i quali il prefetto di Frosinone.
Riuniti nell’hangar, al cui ingresso fan mostra due elicotteri della Scuola, di fronte ai famigliari emozionati, i neobrevettati piloti schierati hanno atteso la chiamata per nome, per ricevere sul petto, dalle mani dei generali Rosso e Colagrande, l’ambito simbolo della propria professione, l’aquila.
Nel discorso di benvenuto, il generale Colagrande ha esordito sottolineando il profondo significato del conferimento del brevetto di pilota militare e di pilota di elicottero, la cui cerimonia si svolge a turno nelle Scuole.
 “Il conferimento del brevetto rappresenta uno dei traguardi più significativi nella vita di un aviatore”, ha esordito Colagrande, “Oggi raggiungiamo questo obiettivo qui al 72° Stormo di Frosinone, una delle scuole di volo più importanti dell’Aeronautica Militare, un reparto altamente specializzato, polo d’eccellenza nell’ambito della formazione al volo su ala rotante, dove si respira un clima di vera integrazione interforze”.
Ed ha concluso dicendo: “Avete volato circa 5650 ore, a bordo di velivoli ad ala fissa ed ala rotante, a cui si aggiungono 1800 ore di addestramento sul simulatore, per un totale di circa 6300 sortite. È stato senz’altro un periodo di sacrifici, di sudore e di fatica, ma oggi, grazie al vostro impegno e alle vostre capacità, il nostro Paese si arricchisce di nuovi piloti, pronti a fare, fino in fondo, il proprio dovere”. 
Il generale Rosso, dopo aver rivolto un saluto iniziale a tutte le autorità civili e militari presenti, si è rivolto direttamente ai giovani piloti: “Il brevetto conseguito oggi corona la fine di una fase di preparazione e suggella un sogno che molti di noi avevano sin da bambini”. Parlando poi nello specifico dell'aquila turrita, simbolo dei piloti militari dell’Aeronautica Militare e facendo riferimento ai propri sentimenti allorché giovane pilota militare ricevette l’aquila sul petto, ha aggiunto: “Il brevetto che portiamo rappresenta la nostra ragion d’essere, la nostra utilità coincide con la nostra capacità di utilizzare il mezzo aereo per perseguire gli obiettivi della Forza Armata nel più ampio contesto della Difesa e della Sicurezza del Paese”.
A conclusione del suo intervento, Rosso ha evidenziato: “Uniformi di colori diversi, piloti di Forze Armate diverse, siano accomunati da un unico obiettivo: servire il  Paese […] Avete condiviso passione e dedizione, sforzi e sacrifici, una ricchezza umana e di amicizia che vi accompagnerà per tutta la vita. Vi auguro di avere tutte le soddisfazioni che meritate, di raggiungere tutti gli obiettivi prefissati, senza mai dimenticare che siete servitori dello Stato. Il nostro ruolo dipende dalla capacità di usare il velivolo. Siate orgogliosi, ma umili. Viva le Scuole, viva l’Aeronautica Militare, viva il nostro bellissimo Paese”.
Prima della consegna ad ogni giovane schierato in attesa, la benedizione da parte del cappellano Padre Battista Pellegrino che ha indicato le aquile come simbolo "del pilota, dello sguardo delle aquile e dell’amore’’.
Nell’atmosfera densa di emozione, palpabile negli sguardi dei giovani brevettati e nel volto dei famigliari presenti, quattro alla volta sono stati chiamati per presentarsi alla consegna dell'aquila turrita dalle mani dei generali Rosso e Colagrande.
I piloti appartenenti all’Aeronautica Militare saranno destinati alle linee "caccia", "plurimotore", “a pilotaggio remoto” ed "ala rotante", mentre i piloti dell'Esercito Italiano e della Guardia di Finanza saranno impiegati sugli elicotteri dei rispettivi Reparti di impiego. 
I brevetti sono stati rilasciati a seguito del completamento dell’impegnativo percorso addestrativo svolto dal personale appartenente all’Aeronautica Militare, all’Esercito Italiano e alla Guardia di Finanza. Nello specifico, hanno conseguito il brevetto 17 piloti militari dell’Aeronautica presso il 61° Stormo di Galatina-Lecce e, presso il 72° Stormo di Frosinone, 3 piloti militari dell’AM, 8 piloti dell’Esercito e 3 della Guardia di Finanza.
A conclusione della cerimonia è stata consegnata una targa di merito al miglior Istruttore di Volo del 61° e 72° Stormo ed agli allievi piloti che hanno conseguito i migliori risultati in volo è stato consegnato un trofeo alla memoria del sottotenente pilota Carlo Negri, medaglia d’oro al valore militare.
Al termine della cerimonia, il Capo di Stato Maggiore dell’Aeronautica Militare ha risposto alle domande poste dai giornalisti presenti, rimarcando come l’Aeronautica sia stata impegnata in prima linea nell’affrontare insieme alle altre forze armate, il turbinoso periodo dell’emergenza da Coronavirus. L’impegno nel servire il Paese durante le varie fasi dell’emergenza si è aggiunto a tutte le altre attività operative che non sono state mai ferme.
L’Aeronautica ha sempre svolto il proprio lavoro nei vari settori di sua competenza, senza alcuna interruzione: servizi che svolge giornalmente quali la difesa aerea, i trasporti sanitari, i servizi meteorologici, il controllo del traffico aereo, il servizio SAR (Search And Rescue); e fortemente impegnata al concorso del contenimento della Pandemia sin dall’inizio, con il recupero degli Italiani in Cina e Giappone, mediante i propri velivoli.
Attualmente si è aggiunto il servizio di hub dell’aeroporto Mario De Bernardi di Pratica di Mare, ove sono contenuti e, con il contributo delle altre forze armate, distribuiti i vaccini.
Nell’elencare le attività mai fermate della Forza armata che comanda, Rosso ha espresso la propria stima a tutto il personale che ha ringraziato per il lavoro svolto.
Approfondimento
Il 61° Stormo di Galatina (LE), scuola di volo di lunghe tradizioni, provvede alla formazione e all'addestramento su aviogetti degli allievi piloti. Oggi è di fatto una realtà internazionale che ospita piloti e istruttori provenienti da tutto il mondo: un'eccellenza dunque al servizio del Paese, che offre un sistema integrato di addestramento al volo tra i più avanzati al mondo.
Il 72° Stormo di Frosinone, unica scuola nel settore dell’ala rotante in Italia, forma i piloti di elicottero dell’Aeronautica Militare e delle altre Forze Armate e Corpi Armati dello Stato, nonché frequentatori stranieri. La sinergia interforze ed interagenzia, sviluppata nel campo dell’addestramento presso la Scuola elicotteri di Frosinone, si inserisce nell’ottica di continuo miglioramento della formazione e contestuale ottimizzazione delle risorse.
Maria Clara Mussa


Extrema Ratio Knives Division

Lancio della Bandiera di Guerra del 183° “Nembo”
L’eroismo dei paracadutisti italiani porta alla liberazione della città di...
Quell'obbrobrio nel parco dei Castelli Romani
Testimonianza sulla situazione intollerabile che da anni permane immutabile nel...
Hanno giurato gli allievi della Scuola Militare ‘’Teulié’’
Nell’Istituto milanese alla presenza del ministro della Difesa Lorenzo Guerini...
3° Reos Aldebaran: uomini per la terza dimensione (Esclusiva)
Si addestrano ogni giorno per le missioni nelle emergenze in Patria e nei Teatri...
I 98 anni dell’Arma Azzurra
Celebrato a palazzo Aeronautica l’anniversario della costituzione dell'Aeronautica...
Conclusi ‘’Sea Trials’’, la portaerei Cavour può impiegare gli F-35B
Pietra miliare nel percorso di acquisizione della strategica capacità di impiego...
Truppe Alpine al passo con i tempi
Introdotte ad uso sperimentale presso i reggimenti alpini e-bike adatte per il...
 Tra Gibuti e Somalia, l’impegno italiano
 Il ministro della Difesa Lorenzo Guerini ha trascorso due giorni in visita al...
''Lo sport non vi dimentica''
La Marina Militare, nella giornata della memoria delle più di 1.000 vittime innocenti...
Operazione antidroga dei carabinieri in una delle più importanti piazze di spaccio d’Europa: 16 arresti
A Pratica di Mare sono state consegnate oltre 430 mila dosi di Vaxzevria (AstraZeneca)
Lo ha dichiarato la sottosegretaria alla Difesa Pucciarelli in visita al Gruppo Intervento Speciale a Livorno
Superata la valutazione periodica del Centro di Eccellenza NATO di Modellazione e Simulazione
That's what said Alexei Danilov, secretary of the National Defense and Security Council of Ukraine
Iniziativa dell’Ucsi Sicilia è inserita nel progetto per sensibilizzare gli operatori della comunicazione
Considerazioni nell'intervista con il generale Mario Arpino già capo dell’Aeronautica Militare dal 1995 al 1999 e poi della Difesa, sino al 2000
L'appassionato racconto dei tanti intervistati, lo abbiamo trasformato in questa interessante intervista