00:28 mercoledì 19.06.2024
Compier 163 anni, in piena forza e attività; è l’Esercito degli Italiani
A Roma la cerimonia con una dimostrazione delle capacità raggiunte con l’addestramento e l’uso della tecnologia avanzata
fotografie di: Cybernaua

04-05-2024 - Nell’Ippodromo Militare “Gen. C.A. Pietro Giannattasio" di Tor di Quinto, si è svolta la cerimonia militare per il 163° anniversario della costituzione dell'Esercito Italiano, scandita dalle note della Banda dell’Esercito.
Ospite d’onore la presidente del Consiglio, Giorgia Meloni che, insieme al ministro della Difesa Guido Crosetto e al Capo di Stato maggiore dell’Esercito Generale di C.A. Carmine Masiello, a bordo di un veicolo tattico, ha reso onore alla Bandiera di Guerra dell’Esercito e passato in rassegna lo schieramento della Brigata di formazione, composta da compagnie in uniforme storica, a simboleggiare i valori fondanti dell’Esercito, e da rappresentanze di reparti quotidianamente in addestramento per l’assolvimento dei compiti istituzionali.
In tribuna anche la sottosegretaria alla Difesa Isabella Rauti, monsignor Santo Marcianò e numerose autorità civili e militari.

Erano anche presenti aliquote di reggimenti ad alta connotazione specialistica, in grado di operare in contesti ad altissima intensità e multidominio, dove la tecnologia e l’addestramento risultano fondamentali.

Discorso intenso e ricco di concetti forti quello del generale Masiello che ha sottolineato: “in situazioni come quella attuale, il tema centrale è che la sicurezza si estrinseca nell’avere un Esercito attrezzato per un ventaglio di scenari; dai conflitti convenzionali, alle nuove frontiere di confronto, quali lo spazio, il cyber, la disinformazione; in sinergia con le Forze Armate sorelle e in armonia con le altre articolazioni dello Stato e tutti gli attori nazionali e internazionali a vario titolo coinvolti. È necessario, pertanto, un vero e proprio cambiamento culturale a tutto campo, nel quale l’innovazione diventi l’attività vitale dell’Esercito”. Al di là di ogni forma burocratica e mettendo in essere leggi adeguate, ha precisato; continuando poi: “Ma se la tecnologia può arrivare ovunque, è nella risorsa umana che si trova però il vero valore. Dobbiamo continuare a guardare con affetto ai nostri soldati, prendendoci cura di loro e delle loro famiglie, preparandoli ai momenti peggiori. I valori sono l’essenza del nostro dovere, da offrire senza pregiudizi, differenze e compromessi, sempre in nome e per l’affermazione dei beni fondamentali della pace, giustizia e libertà”.
[//www.cybernaua.it/video/video.php?idvideo=277
Il ministro della Difesa, dopo aver dichiarato: “sottoscrivo ogni parola espressa dal generale Masiello”, ha evidenziato: “Non siete eroi, siete persone normali che ogni giorno indossano la divisa con onore, rappresentando e difendendo lo Stato, la Repubblica e le Istituzioni democratiche. Dovete ricordarlo voi ed esserne fieri, come deve ricordarlo chiunque, non solo oggi, ma anche quando vi vedono operare in una stazione, in mezzo alla gente, in operazioni di pace, di stabilità e di sicurezza in Italia o all’estero. È necessario che lo ricordino sempre tutti per ringraziarvi per tutto quello che fate al servizio del Paese”.

Dinanzi alla Bandiera di Guerra dell’Esercito e a tutti i reparti schierati, sono state conferite la Croce d’Argento al Merito dell’Esercito al 21° Reggimento Artiglieria terrestre “Trieste”, nonché sei onorificenze al personale distintosi per particolari atti di valore, nel corso di operazioni in Italia e all'estero, tra i quali il generale paracadutista Roberto Vergori. 

La Cerimonia si è conclusa con il lancio del tricolore e di una bandiera con il logo dell’Esercito da parte dei paracadutisti del reparto attività sportive e con una dimostrazione di capacità operativa svolta da varie componenti dell’Esercito ad elevatissima specializzazione.
Dimostrazione di alta efficienza, con elicotteri CH47 e NH90, con i quali le Forze speciali hanno mostrato attività di esfiltrazione di ostaggi da luoghi ostili.
Alla dimostrazione hanno preso parte anche due velivoli Eurofighter dell’Aeronautica Militare impegnati a simulare un supporto aereo ravvicinato guidato a terra da operatori delle Forze Speciali dell’Esercito.
Le celebrazioni si sono concluse con la tradizionale carica a cavallo dei ”Lancieri di Montebello”, prima degli onori finali alla presidente del Consiglio Giorgia Meloni, scanditi dalla Musica d’Ordinanza del 1° Reggimento Granatieri di Sardegna.

La pioggia scrosciante ha smesso soltanto nel momento in cui dal cielo scendevano i paracadutisti, per poi riprendere, mista a grandine, rendendo complicata, al numeroso pubblico, la visita degli stand e della mostra statica organizzata nel piazzale dell’Ippodromo, insieme al simulatore di biathlon, ad una stazione di addestramento virtuale e altri sistemi di simulazione di tiro, di volo e di guida nonché attività a cavallo.
Maria Clara Mussa


Extrema Ratio Knives Division

Nat (North America Tour) 24 al via con la PAN
Gli MB-339PAN delle Frecce Tricolori sono arrivati in Quebec, prima tappa del...
G7: dalle stelle … alle sentine
Evento attesissimo, dai multiformi aspetti, dei quali il generale Carmelo Burgio...
Marina Militare celebra la propria Giornata
Cerimonia in commemorazione dell’impresa di Premuda del 10 giugno 1918
Arma dei Carabinieri al suo 210* anno dalla costituzione
Una cerimonia all'insegna della professionalità e dedizione in Patria e nelle...
Philippe Leroy, cieli blu
L’ultimo saluto al grande attore franco-italiano a Roma, avvolto dal paracadute...
Parata del 2 Giugno a Roma ‘’Festa della repubblica’’
Pioggia battente sul pubblico numeroso che applaudiva il passaggio delle forze...
Diciamo addio a Philippe Leroy
‘’In Afghanistan con Philippe Leroy’’, tratto dal libro “Exit Tragedy....
''Olimpiadi dell’aria'', un sogno realizzabile
E' stato il tema del convegno organizzato martedì 28 maggio presso la Sala Capitolare...
‘’African Lion 2024’’
L’Italian Joint Force Headquarters partecipa alla grande esercitazione a guida...
’'Non mi unisco alle critiche circa l’opportunità di aver portato in Parlamento Europeo una pluripregiudicata’’ dichiara il generale Carmelo Burgio
Doppio appuntamento istituzionale a Firenze per la sottosegretaria alla Difesa Isabella Rauti
Considerazione del generale Morabito sul vertice di Bürgenstock ove i Capi di Stato e di Governo partecipanti non sono riusciti a trovare un accordo
Comprensibili, ma vani, i toni amareggiati di molti editorialisti di grido… ne parla il generale Carmelo Burgio
Era presidente di Fincantieri dal 2022; trovato nel suo appartamento a letto forse suicida...
il GSPD (gruppo sportivo paralimpico della Difesa) ha attraversato a nuoto lo stretto di Messina
''1.000 giorni senza scuola equivalgono a 3 miliardi di ore di apprendimento perse''
Vannacci resta un soldato e un incursore paracadutista, afferma il generale Carmelo Burgio in questo articolo