04:09 sabato 02.07.2022
Nuovi Ranger al 4° Alpipar
Professionisti al passo con le più moderne tecnologie e sistemi d'arma hanno ricevuto il brevetto ed il pugnale
fotografie di: D. Papagni e G. Lami

23-05-2022 - Nella Caserma “Duca” di Verona, venerdì 20 maggio, si è svolta la cerimonia di consegna dei brevetti “Ranger” ai nuovi Operatori delle Forze Speciali dell’Esercito che, dopo una dura selezione e una fase di formazione durata quasi due anni, hanno conseguito l’ambito brevetto.
L’evento, celebrato alla presenza del comandante delle Forze Operative Terrestri, generale di Corpo d’Armata Giovanni Fungo, del comandante delle Forze Speciali dell’Esercito (COMFOSE), generale B. Pietro Addis e del vice comandante colonnello Mauro Bruschi, ha assunto particolare valore per la coincidenza che vede il reparto di stanza a Montorio Veronese celebrare quest’anno il 140° anno dalla fondazione del reggimento e il 70° anno dalla nascita degli Alpini Paracadutisti.
Alla cerimonia hanno altresì partecipato numerose autorità civili e militari, tra cui il generale di Corpo d’Armata Ignazio Gamba, attuale comandante delle Truppe Alpine ed ex comandante del 4° battalpar; anche Andrea Adorno, medaglia d’oro al Valor Militare era tra gli ospiti, così come il comandante del REOS (Reggimento Elicotteri per operazioni speciali), colonnello Loreto Bolla.
Non mancavano i familiari dei nuovi ranger, che hanno potuto ammirare gli operatori schierarsi sul piazzale della caserma “Duca” scendendo da un elicottero NH90, con la tecnica del fast rope, per ricevere successivamente il pugnale con inciso il proprio numero di brevetto.
Il comandante del 4° reggimento alpini paracadutisti, colonnello Fulvio Menegazzo, dopo aver dato il benvenuto alla delegazione del 75°Ranger USA e alla medaglia d’Oro al Valor Militare Andrea Adorno e a tutti gli ospiti presenti, ha ringraziato gli sponsor che hanno contribuito alla realizzazione della cerimonia, nonché Extrema Ratio, i cui pugnali stavano per essere consegnati, con i brevetti, ai dieci nuovi ranger ed ha ringraziato i rappresentanti istituzionali della città di Verona, in cui gli alpini paracadutisti sono ben integrati da ormai undici anni.
Ha quindi richiamato la storia del Reparto e sottolineato l’importanza del patrimonio di valori trasmesso da generazioni che ha sempre contraddistinto gli alpini paracadutisti.
Siate consapevoli e fieri di essere in un mondo che voi avete scelto e di essere pronti a servire l’Italia; siate sempre l’arma affilata e tagliente come la lama che oggi riceverete”.

Il generale Fungo ha tenuto a rimarcare come la giornata fosse speciale anche per i genitori presenti alla cerimonia.
Poi, rivolgendosi ai ragazzi: “Ho avuto il privilegio di essere oggi con voi, alpini paracadutisti; ringrazio tutto il reggimento che rappresenta il futuro ed il presente dell’Esercito Italiano”.
Quindi ha evidenziato l’importanza della cerimonia di consegna del brevetto Ranger ai nuovi operatori, affermando di aver notato negli occhi dei giovani Ranger la determinazione, la carica morale, il guizzo, il coraggio e l’amor di Patria che caratterizzano l’alpino e il paracadutista.
Dopo la consegna del brevetto e del pugnale ad ogni alpino paracadutista entrato a far parte delle forze speciali, il grido “Mai Strac” ha riempito l’aria dell’entusiasmo dei Ranger neobrevettati.
Un momento emozionante è stata la consegna, da parte dell’alpino Giuseppe Pippa classe 1922, ultimo reduce della campagna di Russia, della copia del proprio stato di servizio che sarà custodita nel museo del reparto.
Inoltre, Fungo ha consegnato un riconoscimento ufficiale al comandante del battaglione Monte Cervino, tenente colonnello Fusco, come esemplare figura delle Forze speciali.
Successivamente, la cerimonia è proseguita con l’inaugurazione di un monumento in pietra carnica riportante lo stemma ed il motto del reggimento “Mai strac”, donata al reggimento dalla famiglia Tessari in segno di amicizia e condivisione di identici valori.
Nota
Il 4° Reggimento Alpini Paracadutisti “Ranger” è un reparto di Forze Speciali dell’Esercito composto da personale specificatamente selezionato e formato, particolarmente addestrato ed equipaggiato per condurre l’intero spettro dei compiti tipici delle “Operazioni Speciali” e, tra le Forze Speciali dell’Esercito, è specificatamente designata e qualificata per condurre operazioni in ambiente
montano e artico.
Maria Clara Mussa


Extrema Ratio Knives Division

Difesa Europea, a Roma incontro bilaterale
Ne hanno discusso il capo di stato maggiore della difesa ammiraglio Giuseppe Cavo...
A Bolzano il ministro Guerini incontra l’omologo romeno Vasile Dîncu
Cerimonia al monumento degli eroi romeni della Grande Guerra presso il cimitero...
Esercitazione Odescalchi 2022
Esercito Italiano e Svizzero, Aeronautica Militare, Vigili del Fuoco e Protezione...
Festa della Marina Militare 2022
Il 161esimo anniversario della Marina Militare si è celebrato nella splendida...
BATR-CAEX 22-1 dell’AVES
Conclusa l’esercitazione collettiva dell’Aviazione dell’Esercito, evento...
208 anni di meritoria dedizione alla nazione
A Roma nella caserma ''Salvo D'Acquisto''Celebrato il 208° Annuale di Fondazione...
Dieci anni di VH-139 nell'Aeronautica Militare
Celebrati con una cerimonia goliardica nell'hangar del 31° Stormo aeroporto di...
Conclusa l’esercitazione ‘’Mare aperto 2022’’
Svolta dal 3 al 27 maggio, ha coinvolto più di 4.000 militari di diverse Forze...
''SWIFT RESPONSE 2022'' operativa la brigata Folgore
Previste cinque JFEO in 4 Nazioni diverse, in un'area che va dal Circolo Polare...
Alcune ulteriori informazioni sulla creazione scientifica di Elettronica Group
Ripreso il dialogo sulla cooperazione tra i NAD dei due Paesi che dal 2014 non avevano avuto più occasione di incontrarsi
Era stato costruito dall'Associazione Nazionale Alpini in accordo con il Ministero della Difesa.
Ingresso di Finlandia e Svezia: dimostrazione di forte coesione tra Alleati, con ricadute anche sul piano delle collaborazioni industriali
From a //news.un.org
Il contingente italiano continua l'opera di vicinanza e sostegno alla popolazione del sud del Libano
Il sottosegretario Mulé in visita al contingente italiano e al ministro della Difesa Libanese
A MIND (Milano Innovation District) Elettronica Group insieme a Lendlease presenta l’innovazione per la nuova vita dopo l’emergenza pandemica